Sorgente Sgr si aggiudica la gestione del fondo dell’IPAB Sant’Alessio

Sorgente Sgr, la società di gestione del risparmio italiana di Sorgente Group, che fa capo a Valter Mainetti (nella foto), si è aggiudicata la gara, alla quale hanno partecipato 9 sgr italiane, per l’istituzione e la gestione di un Fondo d’Investimento Alternativo immobiliare per la riqualificazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Ipab – Centro Regionale Sant’Alessio-Margherita di Savoia per i Ciechi.

Nel fondo, della durata di 25 anni, interamente sottoscritto dall’Istituto, confluiranno 53 asset, soprattutto residenziali, del valore stimato di 222 milioni di euro.

Attraverso il fondo verranno ristrutturati e valorizzati alcuni palazzi storici di Roma, tra cui il celebre civico di Via Margutta 51, dove fu girato il film “Vacanze Romane”, ed altri importanti immobili del Centro, nonché beni ricevuti in donazione dall’Istituto per i Ciechi, a partire dalla fine dell’Ottocento, come la tenuta di Presciano a Siena.

Nell’ambito della valorizzazione sono compresi anche gli immobili oggi destinati a residenze, che si trovano in vari quartieri di Roma, anche potenziando la disponibilità di alloggi destinati alle persone con disabilità visive. Con quest’operazione, l’Istituto Regionale avvia la riqualificazione e la messa a reddito di tutto il patrimonio immobiliare secondo criteri di trasparenza ed efficienza.

“La decisione di dare un’adeguata gestione professionale al nostro patrimonio immobiliare, condivisa con gli Organi Statutari – spiega il Presidente dell’Ipab Amedeo Piva – non comporterà la vendita dei nostri immobili più preziosi, ma porterà nuove risorse per incrementare le attività dell’Istituto. L’obiettivo  del Centro e dell’UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) è infatti quello di ampliare l’offerta di servizi alla persona disabile visiva nel segmento dell’abilitazione, riabilitazione, educazione e formazione”.  

Sorgente Sgr si aggiudica la gestione del fondo dell’IPAB Sant’Alessio

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram