a
martedì 26 set 2017
HomePrivate EquityTamagnini (Magenta 71) sale al 51% di FSI sgr

Tamagnini (Magenta 71) sale al 51% di FSI sgr

Tamagnini (Magenta 71) sale al 51% di FSI sgr

Magenta 71, il veicolo di proprietà di Maurizio Tamagnini (nella foto), è salito al 51% del capitale di FSI sgr, il nuovo veicolo di investimento sponsorizzato da Cassa Depositi e Prestiti che per il suo primo fondo punta a una raccolta di circa 2 miliardi.

Secondo quanto riferito da MF Milano Finanza, il passaggio di testimone è stato deciso per favorire la raccolta del primo fondo lanciato lo scorso luglio dalla sgr, Fsi Mid Market Growth Equity Fund, di cui Cdp si è impegnata a sottoscrivere il 25% del totale della raccolta.

Magenta 71 è quindi ora il principale azionista con il 51% del capitale. Oltre all’amministratore delegato Tamagnini (51%) gli altri manager della sgr sono l’investment director Marco Tugnolo (22%) e la chief investment officer Barbara Ravanne (27%).

Nel dettaglio, Cdp ha ceduto a Magenta 71 il 10% delle quote della partecipata, scendendo dal 49% al 39% e permettendo a Tamagnini e i suoi di salire al 51%. Immutata, invece, la partecipazione di Poste Vita, rimasta con il 9,9% della sgr.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.