Una cordata di fondi Usa studia l’ingresso in PopVi

Compaiono le prime quote straniere nella partita di Atlante. Secondo indiscrezioni riportate dal Sole 24 Ore,  infatti, un consorzio di fondi in cordata, starebbe valutando l’ingresso in Popolare di Vicenza a fianco del fondo gestito da Quaestio sgr.

In particolare, interessati al dossie ci sarebbero gli americani Warburg Pincus, Atlas, Centerbridge e Baupost, ai quali la sgr di Alesandro Penati vorebbe cedere una quota della Popolare di Vicenza presa dall’attuale 99,33%.

Nel frattempo per la prima volta dopo l’elezione di lunedì scorso si è riunito il Comitato degli Investitori del fondo come incontro conoscitivo per i nove componenti, Filippo Casagrande per Generali, Antonello Cestelli per Ubi Banca, Stefano Del Punta e Giovanni Gilli di Intesa Sanpaolo, Ranieri de Marchis e Marina Natale per UniCredit, Edoardo Maria Ginevra per Bpm, Fabrizio Palermo per Cdp e Carlo Corradini in qualità di indipendente.

Sul tavolo vari dossier aperti, fra i quali la definizione della lista dei 13 candidati al Cda di Popolare di Vicenza in vista del rinnovo previsto per la prima settimana di luglio.

 

Una cordata di fondi Usa studia l’ingresso in PopVi

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram