Unieuro compra Monclick e studia l’Ipo

Unieuro si avvicina alla quotazione a Piazza Affari e chiude un’acquisizione da 10 milioni di euro.

Sul primo fronte, l’intenzione dei soci della catena di distribuzione, ossia il fondo Rhône Capital (70,49%), il gruppo inglese Dixons European Investments (14,96%), la famiglia Silvestrini (9,88%) e il management, avrebbero intenzione di debuttare sul listino prima di Pasqua.

Nel dettaglio, l’ipom che vede come global coordinator Mediobanca, Citigroup e Credit Suisse, dovrebbe consistere in un’offerta pubblica di vendita con diluizione delle quote dei soci e un flottante tra il 35% e il 40%.

Il gruppo a fine febbraio 2016 contata ricavi consolidati per 1,57 miliardi, un ebitda di 66 milioni, un ebit di 42,7 milioni e un utile di 10,6 milioni, a fronte di un debito finanziario netto di 26 milioni, di 25 milioni di debiti nei confronti delle banche quali Unicredit , Banco Bpm , Iccrea, Intesa Sanpaolo Iccrea Bancaimpresa e la Banca Popolare dell’Alto Adige, che complessivamente hanno in pegno il 100% della holding che controlla Unieuro.

I numeri del prossimo esercizio però dovrebbero essere più alti dopo l’annuncio dell’acquisizione di Monclick, società attiva nel settore delle vendite di elettrodomestici online attivo sui mercati di Italia e Francia. Monclick ha chiuso il 2016 con ricavi attesi complessivi per 99 milioni di euro, di cui 55 milioni provenienti dalla piattaforma di ecommerce rivolta direttamente al consumatore finale e 44 milioni dalla gestione dei loyalty program di aziende partner.

Il closing della transazione e? subordinato, tra l’altro, all’approvazione delle autorita? competenti e sara? perfezionata prevedibilmente entro il ?primo semestre del 2017.

Unieuro compra Monclick e studia l’Ipo

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram