Vianini Lavori chiama Leonardo & Co per l’Opv di Caltagirone

È Leonardo & Co il consulente incaricato di fornire al consiglio di amministrazione di Vianini Lavori un parere in merito alla congruità, dal punto di vista finanziario, dell’opv volontaria formulata, con l’assistenza di Mediobabca, da FGC Finanziaria, la finanziaria controllata indirettamente da Francesco Gaetano Caltagirone, il 15 maggio scorso.

 L’operazione, lanciata assieme con la Piemontese srl, controllata indirettamente da Alessandro Caltagirone, è indirizzata al pacchetto azionario non in possesso, diretto e indiretto, della famiglia dell’imprenditore romano, cioè il 28,1 per cento. Il corrispettivo assicurato per ogni azione è di 6,80 euro ed è da considerarsi «ex dividendo», che è pari a 0,10 euro per ogni titolo. L’esborso complessivo in caso di successo dell’operazione e quindi di adesione totalitaria all’offerta, sarà di 84 milioni di euro. Il corrispettivo, chiarisce il gruppo romano, incorpora un premio del 21,2% rispetto al prezzo ufficiale unitario, incluso il dividendo, registrato dal titolo Vianini Lavori il giorno prima del lancio dell’operazione. 

Ora il cda di Vianini Lavori ha preso atto dell’opv e attende il parere degli esperti di Leonardo & Co.

Vianini Lavori chiama Leonardo & Co per l’Opv di Caltagirone

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram