Cinque nuovi soci nell’Associazione italiana private banking

Aipb, che dal 2004 riunisce i principali operatori nazionali e internazionali del private banking presenti in Italia, annuncia l’ingresso di cinque nuovi soci: Algebris, Doorway, Generali Luxembourg, Octium Group e Wire Consulting.

Questi nuovi ingressi testimoniano la consapevolezza del ruolo cruciale dell’attività associativa in un’industria, come quella del private banking, che oggi  può e deve ricoprire un ruolo centrale nella ripartenza del Paese. Che si tratti di società di investimento più tradizionali o delle ultime frontiere del fintech, è sempre più chiara la necessità di fare fronte comune.

L’obiettivo è costruire un chiaro percorso di ricostruzione attraverso un’efficace gestione del risparmio della clientela private. Un segmento che oggi è composto da oltre 660mila famiglie italiane con patrimoni finanziari superiori al mezzo milione di euro, caratterizzate da portafogli più diversificati e con orizzonti temporali di lungo periodo.

L’industria, facendo leva proprio sulle caratteristiche peculiari di questo genere di clientela, deve saper cogliere le sfide del momento e incanalare al meglio gli investimenti privati su crescita, sviluppo e rilancio dell’economia e del Paese, grazie a un’offerta di soluzioni di investimento e di servizi di consulenza adeguati e innovativi.

“Da sempre il nostro obiettivo è dare voce all’intera filiera del settore coinvolgendo un numero crescente di società che possono offrire un importante contributo alla crescita del comparto. Un risultato che si realizza mettendo a fattor comune le caratteristiche peculiari di ciascuno, creando una proficua rete di scambio per fare cultura e diffondere competenze e conoscenze che possono avere una ricaduta concreta sullo sviluppo del Paese. È in questa direzione che va considerato l’ingresso dei cinque nuovi soci cui diamo un caloroso benvenuto” – dichiara Antonella Massari (nella foto), segretario generale di Aipb.

 

Cinque nuovi soci nell’Associazione italiana private banking

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram