Autogrill, Intesa Sanpaolo e UniCredit nell’aumento da 600 milioni. BofA co-global coordinator

Intesa Sanpaolo e UniCredit entrano – al fianco di Mediobanca, Citigroup e Credit Suisse – nell’accordo di pre-underwriting per l’aumento di capitale da 600 milioni di euro di Autogrill.

Il gruppo guidato da Gian Maria Tondato da Ruos (nella foto) ha anche annunciato di voler nominare Bank of America co-global coordinator dell’aumento di capitale.

L’assemblea degli azionisti di Autogrill voterà sulla proposta di delega al cda il 25 febbraio prossimo.

Secondo l’accordo di pre-underwriting, “tutte le citate istituzioni agiranno in qualità di joint global coordinator e joint bookrunner e hanno assunto l’impegno, a condizioni in linea con la prassi di mercato per operazioni similari, a stipulare un accordo di garanzia per la
sottoscrizione e liberazione delle azioni ordinarie di nuova emissione eventualmente non sottoscritte all’esito dell’asta dei diritti inoptati, fino a concorrenza dell’importo massimo dell’aumento di capitale”.

Autogrill, Intesa Sanpaolo e UniCredit nell’aumento da 600 milioni. BofA co-global coordinator

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram