Bialetti chiude la vendita di Girmi per 3 milioni

Il gruppo Bialetti ha ufficialmente ceduto il marchio  e alcuni brevetti di Girmi, nome noto del settore piccoli elettrodomestici da cucina, per 3 milioni di euro a Trevidea srl, società controllata da Giuliano Vaccari, a sua volta specializzata in piccoli elettrodomestici da cucina a marchio Trevi e G3 Ferrari. 

L’operazione, si legge nella nota del gruppo, si inserisce nell’ambito dell’accordo di ristrutturazione del debito siglato con le banche creditrici (Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps e Ubi Banca) nel 2014 con l’assistenza del team di restructuring di Global Strategy, guidato da Antonella Negri-Clementi, consigliere indipendente della stessa Bialetti, e modificato lo scorso dicembre sulla base dell’art. 67 della Legge Fallimentare.

Il corrispettivo incassato sarà destinato all’abbattimento del debito, che è ancora alto: a fine febbraio era pari a 89 milioni di euro dagli 81,5 milioni di fine 2015, a fronte di 172,4 milioni di ricavi consolidati, di 20,3 milioni di ebitda e di 4 nilioni di utile.

 

Bialetti chiude la vendita di Girmi per 3 milioni

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram