Bim, nominato il nuovo cda guidato da Giorgio Girelli

Dopo la revoca degli amministratori in carica a seguito dell’acquisizione della maggioranza di Veneto Banca da parte del fondo Atlante, l’assemblea dei soci di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni (Bim) ha nominato Giorgio Girelli (ex Banca Generali, nella foto) quale nuovo consigliere con deleghe.

Con lui Maurizio Lauri è stato chiamato in carica di presidente del consiglio di amministrazione e Giampaolo Provaggi quale vice presidente e consigliere indipendente.

L’Assemblea ha inoltre determinato in 9 il numero dei componenti del nuovo cda: oltre a Girelli e Lauri figurano anche Beniamino Anselmi, Daniela Toscani (consigliere indipendente), Alessandra Zunino De Pignier, Annamaria Chiodaroli (consigliere indipendente), Simona Heidempergher (consigliere indipendente), Michele Odello.

Ora il nuovo cda avrà il compito di rilanciare le attività di Banca Intermobiliare, soprattutto nel Private Banking Italiano. Bim, ha detto Luri, “ha in se tutte le competenze per tornare ad essere in breve tempo protagonista; il nostro compito è di creare le condizioni affinche si dispieghino tutte le potenzialità e le energie di questa banca che da oltre 30 anni e un punto di riferimento per la consulenza finanziaria di famiglie e imprese”.

“Bim – ha aggiunto Girelli – deve tornare ad essere un leader nel Private Banking, dove è stata tra le prime realtà a specializzarsi nella consulenza e nella gestione dei grandi patrimoni. Vogliamo ripartire dall’esperienza e dalla competenza di tutti i professionisti che ci lavorano. Abbiamo davanti a noi un grande lavoro da fare, ma ho fiducia che – grazie al lavoro di tutti – le prospettive future saranno ottime”.

Bim, nominato il nuovo cda guidato da Giorgio Girelli

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram