Calcio ed effetto Covid: la pandemia riduce il valore d’impresa dei club

Il COVID-19 impatta sul valore delle squadre di calcio più importanti d’Europa: dopo una crescita continua registrata negli ultimi 6 anni, il valore d’impresa aggregato delle 32 squadre dell’élite del calcio europeo è calato di 6,1 miliardi di Euro rispetto al 2019.

Il Real Madrid, con un valore di 2,909 miliardi di Euro, si conferma al primo posto nella classifica delle 32 principali società di calcio a livello europeo per valore d’impresa, davanti a Barcellona e Manchester United. La Juventus prende il posto dell’Arsenal tra le prime 10 con un valore d’impresa di 1,480 miliardi di Euro, mentre per la prima volta entra nel ranking l’Atalanta (24esima posizione) con un valore d’impresa di 364 milioni di Euro.

Sono queste le principali evidenze che emergono dal rapporto annuale ‘Football Clubs’ Valuation: The European Elite’ di KPMG Football Benchmark. Grazie ad un algoritmo proprietario, basato sull’approccio Revenue Multiple, che prende in considerazione cinque parametri specifici del calcio (redditività, popolarità, potenziale sportivo, valore dei diritti televisivi e proprietà dello stadio), KPMG stima il valore d’impresa dei 32 club di calcio più rilevanti d’Europa.

Il Real Madrid conferma il suo primato. Entra in classifica l’Atalanta, la Juventus torna in top 10

Torna nelle prime 10 posizioni la Juventus, che scavalca l’Arsenal (1,480 miliardi vs 1,445 miliardi). L’Atalanta, il cui Valore d’Impresa è cresciuto del 14% nel corso dell’ultimo anno, raggiungendo la cifra di 364 milioni di Euro, entra per la prima volta in classifica.

Il Real Madrid conferma il primo posto, mentre sul podio il Barcellona (2,869 miliardi) supera il Manchester United (2,661 miliardi) e si posiziona al secondo posto.

La pandemia deprime il valore d’impresa dei club d’élite

A causa degli impatti causati dalla pandemia di COVID-19, le forti restrizioni e la chiusura degli stadi in tutto il continente, per la prima volta da quando viene realizzata l’analisi KPMG tutti i 29 club protagonisti anche della classifica dello scorso anno hanno registrato una diminuzione annuale del loro valore d’impresa. Il valore complessivo delle 32 squadre di calcio europee più importanti è sceso a 33,6 miliardi di Euro, il 15% in meno rispetto all’anno precedente, con un decremento di 6,1 miliardi di Euro.

Mentre l’anno scorso i primi tre club avevano aumentato il loro valore (il Real Madrid dell’8%, il Barcellona del 19% e il Manchester United del 4%), quest’anno le stesse società hanno visto una flessione rispettivamente del 16%, 10% e 20%.

L’impatto della pandemia è evidente anche nella redditività dei club: nel 2020 solo sette dei primi 32 club europei hanno registrato un utile netto, rispetto ai 20 del 2019.

Quinquennio memorabile per l’Inter, meno per il Milan

Nonostante quest’ultimo calo del 15% del valore d’impresa causato dal COVID-19, dal 2016 a oggi i 32 club hanno aumentato il loro valore aggregato del 27%. La Juventus riflette questo andamento con una crescita del 51% del valore d’impresa dal 2016. L’Inter ha registrato la maggior crescita percentuale negli ultimi 5 anni (+120%), mentre il Milan è il club che ha subito la riduzione maggiore nello stesso periodo, con una flessione del 22%, superiore a quella registrata dallo FC Schalke 04 (-20%) e dall’Arsenal (-13%).

L’analisi degli impatti della pandemia

Un capitolo del ‘Football Clubs’ Valuation’ del 2021 è dedicato agli impatti del virus COVID-19 sul sistema calcio. Secondo le stime, i club di calcio più importanti appartenenti alle 55 Associazioni Aderenti UEFA, registrano una riduzione su base annuale dell’11% dei ricavi operativi aggregati (-2,7 miliardi di Euro) rispetto alla stagione 2019/2020.

Anche i valori dei cartellini dei giocatori hanno risentito di questa crisi: il valore di mercato aggregato dei 500 giocatori di calcio con il valore economico più alto è diminuito del 10% tra febbraio 2020 e aprile 2021. Inoltre, i dati sui risultati netti per la stagione 2019/2020 offrono dati poco incoraggianti: gli 80 club – tra cui tutti i giganti europei del calcio – che finora hanno reso pubblici i loro risultati finanziari hanno registrato una perdita netta aggregata di 2,04 miliardi di Euro.

Oltre ai negativi impatti finanziari, la crisi sanitaria globale ha anche accentuato i problemi di fondo già presenti nei modelli di business dei club di calcio.

Il ranking delle prime 32 squadre di calcio europee per valore d’impresa

Calcio ed effetto Covid: la pandemia riduce il valore d’impresa dei club

nicola.dimolfetta@lcpublishinggroup.it

Financecommunity.it

Lanciata nel maggio 2014, la testata si rivolge a bankers, fondi di private equity, operatori del real estatee SGR.
La testata, al livello di contenuti, si focalizza sul mercato finance, ovvero sugli spostamenti e cambiamenti di poltrona, le operazioni e relativi advisors, piuttosto che su approfondimenti e dati analitici sull’evoluzione del mercato.
 
Financecommunity.it ha visto crescere molto rapidamente il numero di lettori e di professionisti che intervengono e danno il loro contributo.
 

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram