lunedì 09 dic 2019
HomeRumorsCarige, commissari straordinari fuori dal cda futuro. Le ipotesi sull’AD

Carige, commissari straordinari fuori dal cda futuro. Le ipotesi sull’AD

Carige, commissari straordinari fuori dal cda futuro. Le ipotesi sull’AD

Cambio di vertice alle porte per Carige. Tramite una lettera inviata ai dipendenti, i commissari straordinari – Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener (nella foto) – hanno preannunciato che, una volta completato il percorso che porterà Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo Italiano (Ccb)Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) e Schema Volontario di Intervento del Fitd (Svi) a controllare la banca ligure, faranno un passo indietro.

Entro fine mese, Fitd – che a valle dell’aumento di capitale da 700 milioni andrà una quota compresa tra il 73% e l’82% della nuova Carige – dovrebbe esaminare la lista dei nove membri che comporranno il nuovo consiglio. L’advisor Spencer Stuart ha chiuso la procedura di selezione dei possibili candidati. Ccb – una volta esercitata la call,  probabilmente alla fine dell’anno prossimo – potrebbe salire dal 9% post-aumento a una quota compresa tra l’82% e il 91%. In sostanza, Fitd e Ccb concorderanno i nomi dei nuovi consiglieri; in particolare, quello dell’amministratore delegato. I quotidiani, tra i possibili candidati, avanzano le ipotesi Alessandro Decio, attualmente alla guida di Sace, e Fabrizio Viola, che è al vertice di DepoBank.

L’unica certezza, al momento, è che i commissari non faranno parte del cda futuro dopo la chiusura del commissariamento, nel gennaio prossimo. “Riteniamo che sia importante già da oggi comunicarvi che non saremo noi a guidare la banca post commissariamento, in linea con quanto raccomandato dall’articolo 12 del codice deontologico per i componenti degli organi delle procedure di gestione delle crisi (gestione provvisoria, amministrazione straordinaria, liquidazione coatta amministrativa) delle banche e degli altri intermediari sottoposti a vigilanza”, si legge nella lettera inviata ai dipendenti. L’articolo in questione prevede che i commissari straordinari “evitino di assumere cariche (o anche solo incarichi)  nell’intermediario interessato per un anno dopo la fine della procedura”.

Tags
Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.