Cdp e Varde offrono fino a 100 mln per i tre hotel siciliani di Acqua Marcia

Per l’acquisto di tre strutture alberghiere in Sicilia, il San Domenico Palace di Taormina, il Villa Igiea di Palermo e il Des Etrangères di Siracusa. scende in campo Cassa depositi e prestiti.

Stando a quanto scrive MF Milano Finanza, l’istituto, attraverso Cdp Immobiliare sgr e insieme al partner strategico Usa Varde Partners, avrebbe infatti presentato un’offerta da 85-100 milioni, col supporto di UniCredit, al liquidatore della Amt Real Estate (gruppo Acqua Pia Antica Marcia), che da tempo ha messo in vendita i tre hotel insieme agli Excelsior di Palermo e Catania e al Des Palmes di Palermo, che invece non sono stati oggetto dell’offerta.

L’operazione per Cdp sarà condotta tramite il nuovo Fondo investimenti turismo che ha una dotazione iniziale di 100 milioni.

L’offerta è stata presentata tramite un veicolo del quale Verde ha il 70% del capitale, mentre Cdp avrà il restante 30%.

Sul San Domenico Palace, però, è stata stata presentata un’offerta da 52,5 milioni depositata dal Gruppo Statuto, che proprio in queste ore avrebbe dovuto definire il pagamento della cifra proposta con la quale aveva superato lo sceicco Hamad bin Jassim Al-Than, emiro del Qatar. 

Cdp e Varde offrono fino a 100 mln per i tre hotel siciliani di Acqua Marcia

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram