Doorway punta a raccogliere 1,3 milioni per Chité e Rejoint

Doorway lancia il secondo round di investimenti, focalizzato su Chité e Rejoint, con l’obiettivo di raccogliere 1,3 milioni di euro.

La piattaforma di equity investing online fondata dai quattro business angels Antonella Grassigli, Federica Lolli, Marco Michelini e Donato Montanari (nella foto) ha avviato a Bologna il roadshow, in collaborazione con Unipol Banca e Manageritalia Emilia Romagna. Le prossime tappe saranno Milano (9 ottobre), Bari (29 ottobre) e poi, a novembre, Bolzano, Firenze e Roma.

Chité Milano, ricorda un comunicato, è un brand di lingerie di lusso che offre la possibilità di personalizzare il capo, che può essere creato e visualizzato in 3D. La startup, fondata nel 2017 dalle imprenditrici Chiara Marconi e Federica Tiranti, vanta già una community di 25.000 utenti ed è presente all’interno di importanti canali distributivi, quali La Rinascente, Farfetch e Wolf&Bardgers. Nel quadro di un aumento di capitale complessivo di 600mila euro, Chité punta a raccogliere su Doorway 300mila euro.

Rejoint produce protesi articolari del ginocchio specifiche per ogni paziente. Nel febbraio scorso ha effettuato all’Humanitas di Milano il primo intervento al mondo utilizzando una protesi di ginocchio stampata 3D e disegnata sull’anatomia specifica del paziente. Nel quadro di un aumento di capitale complessivo di 1,5 milioni, Rejoint punta a raccogliere su Doorway 1 milione.

 

Doorway punta a raccogliere 1,3 milioni per Chité e Rejoint

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram