Falck Renewables, lascia l’ad Manzoni

Il consiglio di amministrazione di Falck Renewables ha raggiunto un accordo con l’amministratore delegato Piero Manzoni sulle dimissioni, con effetto dal 31 dicembre 2015, rassegnate da quest’ultimo dalla carica di consigliere e ad della società.

Il consiglio ha quindi attribuito le stesse deleghe al presidente Enrico Falck, che guiderà il gruppo fino alla nomina del nuovo amministratore delegato «che si ritiene possa avvenire in tempi brevi».

Negli ultimi anni, ha spiegato l’azienda, il turnaround del gruppo Falck Renewables è stato completato. Il confronto tra i dati consolidati dell’ultimo triennio mostrano un calo dell’indebitamento finanziario netto, senza il fair value dei derivati, di circa 164 milioni di euro e un incremento del patrimonio netto di circa 156 milioni di euro; nello stesso periodo, l’ebitda margin consolidato medio è stato pari a circa il 56,5 per cento.

Falck Renewables, lascia l’ad Manzoni

Financecommunity.it

Lanciata nel maggio 2014, la testata si rivolge a bankers, fondi di private equity, operatori del real estatee SGR.
La testata, al livello di contenuti, si focalizza sul mercato finance, ovvero sugli spostamenti e cambiamenti di poltrona, le operazioni e relativi advisors, piuttosto che su approfondimenti e dati analitici sull’evoluzione del mercato.
 
Financecommunity.it ha visto crescere molto rapidamente il numero di lettori e di professionisti che intervengono e danno il loro contributo.
 

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram