Fine Foods & Pharmaceuticals, ok del cda al passaggio all’Mta

Il cda di Fine Foods & Pharmaceuticals, società quotata su AIM Italia e produttore indipendente in conto terzi o cdmo (contract development and manufacturing organization) di prodotti nutraceutici e farmaceutici, da il via libera per il passaggio sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana, eventualmente segmento STAR.

Nell’operazione, Banca Akros agisce al fianco della società in qualità di sponsor.

L’operazione sarà sottoposta all’approvazione dell’assemblea degli azionisti per la presentazione delle relative domande a Consob e Borsa Italiana nel corso del primo semestre del 2021.

Fine Foods, quotata dal 2018 dopo la business combination con la spac Innova Italy 1, ha chiuso l’esercizio 2019 con ricavi in crescita del 14,5% a 159,7 milioni (in particolare quelli del comparto Food sono saliti del 12,8% a 119,2 milioni e quello del settore Pharma ben del 20% a 33,8 milioni). Il 63,5% dei ricavi è stato realizzato all’estero (60% nel 2018).

Fine Foods & Pharmaceuticals, ok del cda al passaggio all’Mta

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram