lunedì 22 lug 2019
HomeCorporate Finance/M&AIl fondo Ambienta ha acquisito il gruppo italiano Phoenix

Il fondo Ambienta ha acquisito il gruppo italiano Phoenix

Il fondo Ambienta ha acquisito il gruppo italiano Phoenix

Il fondo Ambienta, guidato da Nino Tronchetti Provera, ha firmato l’acquisizione del gruppo italiano Phoenix Group, società di Paderno Franciacorta (Brescia), produttrice di stampi per l’estrusione dell’alluminio, di proprietà del fondo francese Chequers Capital.

Ambienta ha battuto le offerte concorrenti di alcuni fondi arrivate sul tavolo dell’advisor sell side Ethica Corporate Finance.

Per Ambienta l’operazione è stata seguita da Fineurop Soditic con il partner Gilberto Baj Macario (nella foto), insieme al ceo Eugenio Morpurgo e al team m&a. Coinvolti, per la parte finanza strutturata, anche il partner Umberto Zanuso, il director Francesco Panizza e Michela Agostini.

Phoenix Group, secondo dati circolati negli scorsi mesi, vale intorno ai 200-250 milioni di euro. Chequers, ha rilevato Phoenix Group nel 2015 battendo la concorrenza di fondi come Hig Capital e proprio della stessa Ambienta, operatore europeo focalizzato sulla sostenibilità.

La quota di controllo era stata rilevata, a quel tempo, da Opera sgr e da Quadrivio sgr. Quindi per l’azienda si tratta del terzo passaggio tra investitori finanziari nel giro di alcuni anni.
Tre anni fa Phoenix Group ha registrato 66 milioni di fatturato e un ebitda di 12 milioni. Con le successive acquisizioni, in particolare in Germania, attualmente Phoenix Group ha un giro d’affari di 90 milioni di euro e un margine operativo lordo di 20 milioni circa.

La sede produttiva italiana del gruppo è a Verdello, in provincia di Bergamo, e controlla stabilimenti produttivi in Romania, Spagna, Olanda e Germania, oltre a unità commerciali e di servizi post vendita in Francia e Cina. Phoenix ha inoltre una partecipazione nella svizzera Mtd.

Per Ambienta si tratta di una nuova acquisizione dopo che, nell’ultimo anno, la Sgr ha chiuso la raccolta del suo terzo fondo a 635 milioni. Nel 2018 Ambienta ha completato tre nuovi investimenti: Pibiplast, operatore attivo nello sviluppo e produzione di packaging sostenibile per la cosmetica; Aromata, che si occupa di produzione e distribuzione di aromi e Image S, società italiana attiva nella distribuzione di sistemi di visione artificiale.

Il fondo ha portato a termine anche due cessioni nel 2018: la vendita di Oskar Nolte in Germania e la exit di Lakesight Technologies.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.