Francesco Trapani investe nel food ed entra in Foodation

Francesco Trapani (nella foto) entra nel settore della ristorazione e sfida i colossi della pizza.

L’ex-amministratore delegato di Bulgari ed ex-capo della divisione orologi e gioielli di Lvmh ha infatti rilevato il 53% di Foodation, la holding delle catene Briscola-Pizza, Mariù e Polpa-Burger Trattoria, tramite Argenta Holding, assistita da Vam Investments come advisor finanziario .

Per il momento Trapani avrebbe messo sul piatto tra i cinque e i dieci milioni di euro, ma secondo fonti di mercato ci dovrebbe essere un secondo round di investimento “molto più significativo” dal punto di vista finanziario, nel giro di un anno circa.

Il piano di sviluppo riguarda in primis ‘Briscola – Pizza Society’, che attualmente conta tre punti vendita a Milano e Firenze, e si concentrerà sia sullo sviluppo del marchio sia sull’incremento dei locali, nuove aperture di proprietà a Milano e a Londra con l’obiettivo di diventare in breve tempo punto di riferimento della pizza napoletana prima sul mercato Uk e poi in Europa. Inoltre l’apporto di nuove risorse consentirà da un lato di consolidare la struttura di Foodation attraverso una razionalizzazione dei brand in portafoglio legati al settore dell’hamburger con l’obiettivo di riunirli sotto il marchio “Polpa-Burger Trattoria”

“L’Italia – spiega Trapani in una nota – è la patria riconosciuta e indiscussa della pizza nel mondo ma, nonostante una crescente domanda di food made in Italy, il mercato mondiale della pizza è dominato da marchi stranieri che propongono un prodotto molto distante dalla pizza partenopea”.

I fondatori di Foodation, Riccardo Cortese e Federico Pinna che guideranno il progetto di sviluppo, restano con una quota complessiva del 28%.

Francesco Trapani investe nel food ed entra in Foodation

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram