Generali esce da Panama

Dopo quelle in Colombia e Guatemala, Generali vende anche le attività a Panama. Il gruppo ha infatti firmato un accordo per la cessione delle proprie attività nello Stato centramericano, cessione che rientra “nell’ambito della strategia di ottimizzazione della presenza geografica e di miglioramento dell’efficienza operativa e dell’allocazione del capitale”, si legge in una nota.

L’accordo per la cessione delle attività e passività della filiale, curato dall’advisor Rothschild, è stato sottoscritto con Assa Compañía de Seguros S.A. per un corrispettivo di 172 milioni di dollari. Attraverso Assa,  Generali rimarrà operativa a Panama tramite le sue business lines internazionali Generali Employee Benefits, Generali Global Corporate & Commercial e Europ Assistance. Generali era presente a Panama dal 1970 con una filiale operante principalmente nel segmento danni. 

Per Generali potrebbe però non essere finita con le dismissioni. Nell’Investor Day del 23 novembre scorso, infatti, il group ceo Philippe Donnet (nella foto) aveva annunciato la volontà del gruppo assicurativo di uscire da 13-15 Paesi considerati non core con l’obiettivo di ottenere proventi per almeno un miliardo da investire in business più redditizi e in mercati più strategici.

Generali esce da Panama

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram