venerdì 23 apr 2021
HomeCartolarizzazioniIccrea Banca cartolarizza 2,4 miliardi di npl con gacs. Tutti gli advisor

Iccrea Banca cartolarizza 2,4 miliardi di npl con gacs. Tutti gli advisor

MAURO PASTORE

Iccrea Banca cartolarizza 2,4 miliardi di npl con gacs. Tutti gli advisor

Iccrea Banca realizza la quarta operazione di cartolarizzazione di crediti non performing (npl), del valore di 2,4 miliardi di euro, originata da più 9.600 debitori e 17.000 posizioni.

Le banche coinvolte nell’operazione, si legge in un comunicato della holding a cui fanno capo le banche di credito cooperativo, sono 90, di cui 88 appartenenti al gruppo (84 Bcc, Iccrea Banca, Iccrea BancaImpresa, Banca Sviluppo e Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia).

L’operazione ha visto Iccrea Banca e JP Morgan nei ruoli di co-arrangers e placement agents dei titoli emessi; doValue ha assunto il ruolo di master servicer e special servicer dell’intero portafoglio oggetto di cessione. Kpmg agisce in qualità di advisor finanziario. Il deal, infine, coinvolge Bnp Paribas Securities Services, Banca Finanziaria Internazionale e Zenith Service.

Attraverso una nota separata, doValue ha confermato di aver assunto il ruolo di master servicer e special servicer del portafoglio di Iccrea Banca, sottolineando che si tratta di “un portafoglio di crediti caratterizzato da una prevalenza di posizioni con garanzia immobiliare”. Con questo accordo, il totale dei nuovi mandati di gestione affidati a doValue nel Sud Europa sale, nel corso del 2020, a 9,7 miliardi di euro, raggiungendo l’obiettivo pre-Covid per l’intero anno, stimato tra 9 e 11 miliardi.

Iccrea Banca, nel ruolo di co-arranger dell’operazione, “ha supportato le banche partecipanti nell’individuazione del perimetro dei crediti oggetto di cessione, ha coordinato le attività di data remediation, data enhancement, due diligence e redazione del business plan posto in essere dal servicer, assicurando altresì la gestione del processo di analisi con le agenzie di rating e la strutturazione dell’operazione, in termini finanziari e legali”.

Nell’operazione è previsto il coinvolgimento di una ReoCo, la prima che viene regolamentata prima dell’emissione delle notes nell’ambito di una cartolarizzazione conforme allo schema di garanzia Gacs.

I titoli senior e i titoli mezzanine hanno ottenuto un giudizio [Baa2] da parte di Moody’s e [BBB] da Scope, i senior, mentre per i titoli mezzanine il rating [Caa2] da parte di Moody’s e [CC] da parte di Scope.

“Questa cartolarizzazione è un ulteriore e significativo passo nel processo di de-risking intrapreso nel 2018 ed è la conferma dell’impegno di Iccrea e delle singole Bcc verso il miglioramento dei profili di rischio e di patrimonializzazione dell’intero gruppo”, ha commentato Mauro Pastore (nella foto), direttore generale di Iccrea Banca.

Iccrea è il maggiore gruppo bancario cooperativo italiano ed è costituito da 132 istituti, insieme ad altre società bancarie, finanziarie e strumentali controllate da Iccrea Banca. E’ il terzo gruppo bancario italiano per numero di sportelli, 2.600 in oltre 1.800 comuni italiani, e il quarto per attivi, con oltre 168,5 miliardi di euro. Il gruppo conta inoltre 92,1 miliardi di euro di impieghi lordi e una raccolta pari a 106 miliardi di euro, con più di tre milioni di clienti e 810.000 soci.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.