domenica 24 mag 2020
HomeCorporate Finance/M&AIgi tramite Bracchi rileva il 100% di Bas Group

Igi tramite Bracchi rileva il 100% di Bas Group

Igi tramite Bracchi rileva il 100% di Bas Group

Igi private equity, attraverso la controllata Bracchi, ha rilevato il 100% del capitale di Bas Group, con sede a Bassano del Grappa, da una serie di soci privati.

A finanziare l’operazione sono state Banco Bpm, quale Banca Agente, con un team composto da Domenico Costantino e Marco Ubago Leardini, e Bper Banca con un team composto da Roberta Morini e Stefania Garofalo.

Bracchi è attiva nella logistica tecnica di società attive nel settore degli ascensori, scale mobili, macchine agricole e movimento terra, componentistica elettromeccanica, nella farmaceutica e nella cosmesi. Nel 2017 ha registrato un fatturato di oltre 90 milioni di euro ed occupa circa 220 dipendenti nelle 4 sedi: Italia, Polonia, Slovacchia e Germania.

Bas Group opera nel settore della logistica per il fashion e il beverage e nei trasporti nazionali e internazionali, con le società Logistic Net, Bas Sped, Bas Express e Il Corriere. Nel 2017 ha registrato un fatturato di quasi 30 milioni di euro e occupa 150 dipendenti.

Con questa acquisizione, e attraverso l’espansione internazionale, Bracchi proietta un fatturato di gruppo pari a circa 130 milioni euro nel 2018 rafforzando la leadership nella logistica tecnica e nei servizi di trasporto a livello europeo. Bracchi è controllata da IGI Private Equity dal 2016, quando il fondo guidato da Matteo Cirla (nella foto) ne aveva acquisito il 64% attraverso il Fondo IGI Investimenti Cinque e Cinque Parallel, insieme ai fondi Siparex Mid Cap II e Siparex Investimenti 2, dalla famiglia Annoni e alcuni managers della società.

Il team di LABS Corporate Finance, guidato da Andrea Bruschi e Luca Spazzadeschi, e Gianesin, Canepari & Partners, con Nicola Gianesin e Fabio Mungai, hanno assistito i soci venditori di Bas in qualità di advisor finanziari. KPMG, con il team guidato da Matteo Contini, Goetzpartners, con il team guidato da Giovanni Calia e Golder & Associati, nella persona di Guido Reyneri, hanno svolto le due diligence per conto dell’acquirente.

Intanto Cirla ha fatto sapere che Igi Private Equity prosegue con la raccolta del sesto fondo, con un target fissato a 150 milioni di euro.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.