domenica 31 mag 2020
HomeRumorsLa merchant bank di Luqman Arnold punta su Milano

La merchant bank di Luqman Arnold punta su Milano

La merchant bank di Luqman Arnold punta su Milano

È attiva a Londra,  Bangkok e Zug, in Svizzera, ma è presente anche a Milano, dove a breve inaugurerà la sua branch italiana. Stiamo parlando di Can, Cartesius Advisory Network, l’advisory firm partner du una delle più importanti banche commerciali brasiliane.

Can si occupa di strategic advisory e opera in diverse aree della finanza: dal funding di equity al financing real estate, corporate e project al capital market e bond. Di recente, la merchant bank, secondo quanto risulta a legalcommunity.it, ha reclutato un nuovo socio italiano, l’avvocato Rodolfo Errore, che arriva dallo studio Dla Piper. 

 Errore, che seguirà in particolare l’attività nei comparti infrastrutture ed energia, oltreché sul versante m&a e Ipo, entra nella partnership londinese al fianco di professionisti come Luqman Arnold (nella foto), ex chairman di Ubs e Abbey National, Simon Murray, una lunga esperienza di business in qualità di presidente di Glencore e membro dei board di Vodafone, Tommy Hilfiger , General Electric e Rothschild e poi Lord John Hutton che ha ricoperto numerosi ruoli ministeriali nei governi di Gordon Brown e Tony Blair.

Tra i partner londinesi di Can ci sono anche tre italiani. Si tratta di Paolo Tanoni, ex Chairman di Ernst & Young e partner di Hogan Lovells, Vittorio Volpi (Can senior adviser) presidente di Esperia Servizi fiduciari e oltreché chair di Cartesius Sa, a Lugano e Marino Cucca già manager in Bnl/Bnp, il quale andrebbe a guidare, in qualità di ceo, proprio la branch italiana a Milano della merchant.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.