La spac Innova si fonde con Fine Foods

L’assemblea della spac Innova Italy 1 da il via libera alla business combination con Fine Foods, azienda del 1984 nel settore dello sviluppo e nella produzione in conto terzi (contract development and manufacturing organization, ‘CDMO’) di prodotti destinati all’industria farmaceutica e nutraceutica.

L’Operazione, come di consueto, costituisce un’operazione di reverse take-over e verrà realizzata attraverso la fusione per incorporazione di Fine Foods in Innova la quale, acquisita la denominazione di “Fine Foods & Pharmaceuticals N.T.M. S.p.A.” o, in breve, “Fine Foods N.T.M. S.p.A.”, resterà quotata su AIM Italia, con l’obiettivo di passare all’Mta.

L’Assemblea ha anche nominato i nuovi membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale della società post Fusione – i quali resteranno in carica per i tre esercizi successivi a quello in cui la fusione avrà efficacia. In particolare, nel cda siederanno Marco Francesco Eigenmann, Giorgio Ferraris, Federico Oriani e Adriano Pala Ciurlo, di designazione di Eigenfin e Fulvio Conti, Paolo Ferrario e Marco Costaguta di designazione dei soci promotori della società, cioè Conti (Presidente), Paolo Ferrario (amministratore delegato, nella foto), Costaguta, Francesco Gianni e Alessandro Pansa (scomparso nel novembre 2017), incorporerà in un’ operazione di reverse take-over.

 

La spac Innova si fonde con Fine Foods

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram