L’Argentina può tornare a emettere bond

Dopo 10 anni, l’Argentina torna a emettere bond sui mercati internazionali. Lo ha stabilito il Tribunale d’Appello di Manhattan, che di fatto ha confermato la decadenza dell’ingiunzione chiesta da alcuni investitori dopo il default del Paese.

Lunedì prossimo 18 aprile, dunque, il Paese guidato dal premier Mauricio Macrì lancerà un’emissione da 15 miliardi di dollari, che servirà, fra le altre cose, per pagare i bondholder a cominciare dagli hedge fund Elliot Management e Aurelius Capital i quali dal 2001, in occasione del primo default da 95 miliardi di dollari, hanno rifiutato di accettare le condizioni di ristrutturazione del debito offerte da Buenos Aires. 

Il nuovo bond sarà in tre tranche con scadenze al 2021, 2026 e 2046 e un rendimento tra il 7,5% e l’8%. 

L’Argentina può tornare a emettere bond

Financecommunity.it

Lanciata nel maggio 2014, la testata si rivolge a bankers, fondi di private equity, operatori del real estatee SGR.
La testata, al livello di contenuti, si focalizza sul mercato finance, ovvero sugli spostamenti e cambiamenti di poltrona, le operazioni e relativi advisors, piuttosto che su approfondimenti e dati analitici sull’evoluzione del mercato.
 
Financecommunity.it ha visto crescere molto rapidamente il numero di lettori e di professionisti che intervengono e danno il loro contributo.
 

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram