Creval, Banco Desio e Canova con Arché cedono Istifid a Unione Fiduciaria

Credito Valtellinese, Banco di Desio e Canova Investissements hanno ceduto Istifid, storica fiduciaria milanese, a Unione Fiduciaria.

In base all’accordo, parte del corrispettivo della vendita delle azioni di Istifid potrà essere reinvestito da Creval e Banco Desio acquistando azioni di Unione Fiduciaria fino a un massimo dell’8% del capitale sociale. In caso di integrale investimento Creval salirà al 7,72% e Banco Desio acquisirà una quota del 2%, affiancandosi ai maggiori azionisti – Icbpi (24%), Bper (24%), Banca popolare di Sondrio (24%) e Banco Popolare (8,35%).

L’operazione, si legge nella nota, consentirà a UF di consolidare ulteriormente la leadership di mercato, aumentando le masse fiduciarie amministrate di circa 3,2 miliardi di euro. L’operazione, dopo le recenti acquisizioni di UBI Fiduciaria e Fiducia SPA, permetterà poi a Unione Fiduciaria di superare i 19 miliardi di euro di masse amministrate e di incrementare la propria clientela.

 Nell’operazione i Soci Venditori sono stati assistiti da Arché, guidata da Daniele Loro (nella foto), in qualità di advisor finanziario.

Creval, Banco Desio e Canova con Arché cedono Istifid a Unione Fiduciaria

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram