Mps vince in Tribunale contro il fondo Alken

BonelliErede, con i partner Giuseppe Lombardi e Lazare Vittone e la senior associate Martina Ferrero, e Gatti Pavesi Bianchi Ludovici, con gli avvocati Carlo Pavesi e Rita Clemente, hanno assistito Banca Monte dei Paschi di Siena nel giudizio promosso davanti al Tribunale di Milano dai fondi di investimento Alken contro l’istituto senese, l’ex presidente avvocato Giuseppe Mussari (difeso dallo Studio Innaro e Nicolini, con l’avvocata Federica Nicolini), l’ex direttore generale Antonio Vigni (assistito dal proprio legale), l’ex presidente Alessandro Profumo e l’ex amministratore delegato e direttore generale Fabrizio Viola (difesi dallo Studio Mariconda e Associati, con gli avv.ti prof. Vincenzo Mariconda e Guido Genovesi), l’ex presidente del collegio sindacale dott. Paolo Salvadori (difeso dallo Studio Morbidelli Bruni Righi Traina e Associati, con gli avv.ti prof. Giuseppe Morbidelli e Roberto Righi), nonché contro la banca giapponese Nomura International PLC. 

I fondi Alken hanno agito in giudizio chiedendo la condanna solidale dei convenuti al risarcimento dei danni, quantificati in circa 430 milioni di euro, patiti dai fondi per aver essi acquistato azioni BMPS tra il 2012 e il 2016 sulla base di bilanci asseritamente viziati in ragione dell’erroneo trattamento contabile di un’operazione di finanza strutturata (convenzionalmente denominata “Alexandria”) e dei crediti deteriorati.

Il Tribunale, con sentenza in data 7 luglio 2021, ha rigettato tutte le domande degli attori, condannandoli alla rifusione delle spese legali.

Mps vince in Tribunale contro il fondo Alken

nicola.dimolfetta@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram