martedì 07 apr 2020
HomeReal Estate FinanceRoomie aggiunge sessanta immobili di Milano al portafoglio

Roomie aggiunge sessanta immobili di Milano al portafoglio

Roomie aggiunge sessanta immobili di Milano al portafoglio

Roomie, startup specializzata nel co-living, ha ampliato il portafoglio con sessante nuove unità abitative a Milano.

L’azienda, che fa pare del progetto Elite di Borsa Italiana, ha aggiunto immobili che si trovano in varie zone del capoluogo lombardo (viale Monza, Porta Venezia, Lorenteggio e Dateo), tutti di proprietà privata.

“Il rendimento che assicuriamo ai proprietari nel mettere a reddito immobili non utilizzati o scarsamente valorizzati è sempre più convincente”, commentano Filippo Ronfa e Alessandro Urbani (nella foto), soci fondatori di Roomie. “Persino in queste giornate di panico per Milano, il nostro modello di business non ha avuto scossoni e non abbiamo avuto cancellazioni. A differenza degli affitti a breve, l’affitto a medio e lungo termine crea garanzie certe e offre una grande stabilità su contratti con durata fino ai diciotto anni, assicurando una rivalutazione costante dell’immobile”.

I piani dei prossimi mesi, si legge in un comunicato, prevedono l’espansione ulteriore del portafoglio, concentrandosi in particolare nell’acquisizione di immobili cielo-terra, per assecondare il business plan della startup, che punta a raddoppiare entro la fine del 2020 il numero di proprietà gestite.

Il mercato dello student housing è in forte espansione: solo il 3,3% della domanda trova un prodotto strutturato.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.