Tutti gli advisor dell’acquisizione di Roger Vivier da parte di Tod’s

Unicredit ha assistito il Gruppo Tod’s – società marchigiana del lusso già titolare dei brand Tod’s, Fay e Hogan – nell’acquisizione del marchio di calzature di alta gamma “Roger Vivier” nonché della totalità del capitale della società di diritto francese titolare dello storico flagship store Roger Vivier di Parigi in Rue du Faubourg Saint-Honoré.

Per la banca ha agito un team composto dal global account manager cib Luca Domina, Andrea Cacciapaglia e Marino Marchi mentre per Citigroup, che ha reso la fairness opinion al Comitato Amministratori Indipendenti di Tod’s, ha lavorato un team guidato da Pierpaolo Di Stefano, Managing Director e Co-head of Investment Banking Italy e da Andrea Nappi, Managing Director Head of M&A Italy e composto da Federico Monguzzi, Francesco Cassottana e Matteo Casadei.

Il venditore (Gousson Consultadoria e Marketing S.r.l., società di diritto italiano che aveva in precedenza acquistato e valorizzato lo storico marchio di calzature) è stato assistito Mediobanca, con un team guidato dal responsabile Roberto Costa, coadiuvato da Filippo Chieli (nella foto).

Per un controvalore di complessivi oltre 530 milioni di euro, l’operazione ha previsto la presenza di parti correlate a ragione della titolarità indiretta del controllo da parte del numero uno del gruppo Diego Della Valle, sia di Tod’s che del soggetto venditore.

Gli accordi hanno previsto, in aggiunta all’acquisto del marchio e della partecipazione, anche il reinvestimento da parte del venditore di circa la metà dei proventi realizzati dalla cessione in Tod’s a liberazione di un aumento di capitale di complessivi 207 milioni.

Si tratta della prima operazione con parti correlate mai realizzata attraverso una procedura di c.d. “white wash volontario” ossia con il coinvolgimento dei soci di minoranza dell’emittente e con la facoltà per i medesimi di porre il veto all’operazione. La relativa assemblea di Tod’s si è tenuta in data 13 gennaio 2016 senza l’espressione di alcun voto contrario da parte dei predetti soci di minoranza che ne hanno pertanto pienamente condiviso gli obiettivi.

Tutti gli advisor dell’acquisizione di Roger Vivier da parte di Tod’s

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram