Vivid Money incassa un round B da 60 milioni per continuare a crescere in Italia e in Europa

Vivid Money, startup berlinese da poco sbarcata in Italia con la sua piattaforma di banking e investimenti, annuncia di aver chiuso un round di finanziamento da 60 milioni di euro finalizzato a un’ulteriore espansione del business e delle funzionalità del prodotto. Con questo round di serie B, guidato da Greenoaks con la partecipazione di Ribbit Capital (principale investitore nel round A), la valutazione dell’azienda raggiunge i 360 milioni di euro.

«Questo nuovo finanziamento rappresenta un forte segnale di supporto per la nostra vision di un futuro migliore per i risparmiatori e investitori europei – dichiara Artem Yamanov, co-fondatore di Vivid Money -. Con il nostro nuovo partner, Greenoaks, e col supporto riconfermato da parte di Ribbit Capital, siamo pronti a una nuova fase di crescita ed espansione. Vogliamo permettere ai nostri utenti di organizzare tutti i loro bisogni relativi alla gestione del denaro (investimenti, risparmi, azioni, criptovalute, ma anche costante formazione finanziaria) in una singola app. Questo è ciò che ci ha permesso di distinguerci dai nostri competitor ed è ciò su cui puntiamo per attrarre nuovi clienti in tutta Europa».

«Crediamo che il punto di arrivo in questo mercato sia una piattaforma all-in-one di digital banking e investimenti, proprio come quella che Vivid sta costruendo – dichiara Patrick Backhouse, Partner di Greenoaks – Il team di Vivid ha dimostrato una straordinaria velocità di esecuzione, avendo già lanciato in diversi paesi servizi quali banking, investimenti in azioni e criptovalute, pagamenti tra privati, strumenti per il bilancio personale e un marketplace di servizi. Siamo entusiasti di accompagnare Vivid in questo percorso».

Vivid Money incassa un round B da 60 milioni per continuare a crescere in Italia e in Europa

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram