Ai e volatilità sui mercati, come reagiscono i modelli? Lo spiega MdotM – AUDIO

In queste settimane nere per le borse globali, segnate dalla paura dell’epidemia di coronavirus Covid-19, a peggiorare la pioggia di vendite che hanno affossato i mercati ci si sono messi anche gli algoritmi. Molti di questi, infatti, utilizzano alcuni indici, come ad esempio l’indice Vix che misura la volatilità, come principale parametro per misurare i rischi dei mercati: ebbene, la scorsa settimana più l’indice Vix – fra gli altri – ha iniziato a salire, più i vari algoritmi e le strategie basate su questi indicatori sono stati costretti a vendere massicciamente azioni e titoli rischiosi, alimentando la spirale negativa.

Non tutti però reagiscono allo stesso modo. In questo contesto,  MdotM startup nata nel 2015 e fondata da Tommaso Migliore (nella foto) e Federico Mazzorin che offre ad asset e wealth manager, banche e family office modelli di investimento costruiti attraverso l’intelligenza artificiale (ne abbiamo parlato qui), ha analizzato – e poi illustrato in un webinar – il comportamento dei loro modelli di intelligenza artificiale che nello specifico sono “settati” per cogliere determinate zone di inefficienza sul mercato per poter diversificare il portafoglio e costruire una performance bilanciata nel lungo periodo.

 

Ascolta l’intervista a Tommaso Migliore, ceo e founder di MdotM

 

L’aspetto più interessante, osserva Migliore, “è che i modelli hanno avuto una reazione estremamente razionale, al contrario di quanto ci si possa aspettare da questo tipo di sistemi”. In un contesto di rapido crollo di mercato, “la prima reazione è stata quella di non fare nulla, non si è mosso da un certo tipo di allocazione andando a favorirne un’altra”, spiega Migliore, poiché la crisi è stata così rapida e immediata,il sistema non aveva cambiato il metodo di valutazione delle varie asset class”. Successivamente, quando la volatilità è arrivata a livelli ai visti, la macchina ha cambiato tecnica di allocazione: “dal suggerire di comprare indici settoriali, ha cambiato allocazione andando a prediligere una diversificazione su base geografica”. Ascolta l’intervista 

 

 

Ai e volatilità sui mercati, come reagiscono i modelli? Lo spiega MdotM – AUDIO

Financecommunity.it

Lanciata nel maggio 2014, la testata si rivolge a bankers, fondi di private equity, operatori del real estatee SGR.
La testata, al livello di contenuti, si focalizza sul mercato finance, ovvero sugli spostamenti e cambiamenti di poltrona, le operazioni e relativi advisors, piuttosto che su approfondimenti e dati analitici sull’evoluzione del mercato.
 
Financecommunity.it ha visto crescere molto rapidamente il numero di lettori e di professionisti che intervengono e danno il loro contributo.
 

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

FINANCECOMMUNITY S.R.L. - Via Leone Tolstoi 10 - 20146 Milano–Tel.+39 02 36727659 - C.F./P.IVA 10160150966
REA 2510285 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram