Aspi, ok del cda Atlantia all’offerta della cordata Cdp. Novità tra gli advisor

Il Consiglio di amministrazione di Atlantia ha approvato l’offerta vincolante del Consorzio costituito da CDP Equity, The Blackstone Group International Partners e Macquarie European Infrastructure Fund 6, per l’88% di Autorstrade per l’Italia (Aspi).

Si trattava di una decisione (quasi) scontata visto che, lo scorso 31 maggio, l’Assemblea degli azionisti aveva dato parere favorevole al deal espresso dal 86,86% del capitale sociale.

Probabilmente, per la “Financecommunity”, la novità più interessante riguarda l’ulteriore definizione del pool di advisor in campo. In particolare, in queste ore, si apprende che CC & Soci, la boutique di financial advisory fondata da Claudio Costamagna (nella foto), ha assistito come advisor strategico Blackstone e Macquarie.

Per il resto, come noto, CDP è assistita da Citi e Unicredit. Blackstone affiancata da Lazard che agisce con un team formato dal ceo Marco Samaja, dal director Giorgio Baglieri e da Niccolò Melani, Federico Bertolini, Mattia Battilocchio e Luigi Rebecchini. Mentre Rothschild & Co assistite Macquarie European Infrastructure Fund con un team composto dal partner Alessio De Comite, col director Giorgio Bertola, gli associate Davide Fabbri, Marco Gruer e Alessandro Ronchetti oltre agli analyst Elisabetta Magrini e Riccardo Alberto Reffo.

Il cda di Atlantia ha conferito mandato al presidente e all’ad per la finalizzazione e la sottoscrizione dell’accordo per la cessione dell’88,06% della società in Aspi al consorzio di Cdp nel rispetto della scadenza domani, 11 giugno. L’accordo di cessione, prevede che il closing non possa comunque avvenire, anche in caso di avveramento delle condizioni sospensive, prima del 30 novembre 2021. 

Aspi, ok del cda Atlantia all’offerta della cordata Cdp. Novità tra gli advisor

nicola.dimolfetta@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram