Atlantia colloca bond per un miliardo di euro. Le banche dell’operazione

Atlantia ha collocato una nuova emissione obbligazionaria riservata agli investitori istituzionali per un miliardo di euro.

BNP Paribas ha svolto il ruolo di sole global coordinator and sole active bookrunner dell’operazione. Banca Akros, Bank of America, Goldman Sachs, JP Morgan, Imi-Intesa Sanpaolo, Mediobanca e Unicredit sono gli altri bookrunners.

Con il nuovo collocamento, si legge in un comunicato, il gruppo guidato da Carlo Bertazzo (nella foto), “ha raccolto risorse finanziarie destinate ad allungare le scadenze di debito”.

Le nuove obbligazioni saranno quotate al Global Exchange Market MTF della Borsa
Irlandese (Irish Stock Exchange).

Il bond ha scadenza febbraio 2028, cedola fissa pari a 1,875%, pagabile ogni anno a partire da febbraio 2022, prezzo di emissione di 99,133%, rendimento effettivo a scadenza pari a circa il 2%, corrispondente a un rendimento di 230 punti base sopra il tasso di riferimento mid-swap.

Atlantia colloca bond per un miliardo di euro. Le banche dell’operazione

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram