mercoledì 05 ago 2020
HomeReal Estate FinanceCoima si compra il Pavillion di Unicredit a Milano per 45 milioni

Coima si compra il Pavillion di Unicredit a Milano per 45 milioni

Coima si compra il Pavillion di Unicredit a Milano per 45 milioni

Coima Res siiq, la società immobiliare quotata guidata da Manfredi Catella (nella foto), ha acquisito da UniCredit il Pavilion a Milano Porta Nuova (Piazza Gae Aulenti, 10) per 45 milioni di euro (46,3 milioni incluse tasse e costi di due diligence) più un potenziale earn-out fino a 5 milioni. Il closing dell’operazione è previsto entro fine anno.

Al momento di proprietà di UniCredit, il Pavilion è un immobile poli-funzionale certificato LEED Gold progettato da Michele De Lucchi con un’area complessiva (SLP) pari a circa 3.000 mq, ed è al momento utilizzato da UniCredit come centro espositivo, ospitando eventi e conferenze. La strategia di investimento prevede la potenziale conversione in uffici e retail.

Il Pavilion rappresenta un’opportunità di investimento per COIMA RES “data la sua location strategica” nel cuore di Porta Nuova tra Piazza Gae Aulenti e il nuovo parco “Biblioteca degli Alberi” di prossima apertura che rappresenterà il terzo parco più grande nel centro di Milano.

In particolare, l’apertura del parco amplierà l’area pedonale di Porta Nuova ad una superficie complessiva maggiore di 150.000 mq. Le caratteristiche tecniche uniche del Pavilion e la sua visibilità a 360° offrono un alto grado di flessibilità in termini di strategia di locazione. UniCredit prevede di rilasciare il Pavilion entro la fine del 2018 dando a Coima Res l’opportunità di riposizionare l’asset facendo leva sulla sua location strategica.

L’area di Porta Nuova ha vissuto una radicale trasformazione nell’ultimo decennio ed ora rappresenta uno dei quartieri direzionali di maggior successo a Milano. Più di 35.000 dipendenti lavorano attualmente in Porta Nuova in diversi settori che includono i Servizi Finanziari (circa il 30% dei dipendenti), Tecnologia e Telecomunicazioni (circa il 20% dei dipendenti), Ingegneria, Energia, Consulenza, Farmaceutica e Moda. Si prevede che il numero di dipendenti che lavorano in Porta Nuova crescerà di oltre il 30% entro il 2022, con l’ulteriore consolidamento dell’area e con il trasferimento di nuove sedi direzionali nella zona.

La crescita combinata di canoni e occupancy per gli uffici di Porta Nuova è prevista essere vicina al 20% nel periodo 2018-2020 secondo studi effettuati dall’istituto indipendente Green Street Advisors. Piazza Gae Aulenti ha poi raggiunto un livello di oltre 10 milioni di passaggi all’anno si prevede che questo livello aumenti del 50% nei prossimi tre anni supportato dal trend virtuoso innescatosi a livello occupazionale, residenziale e turistico nella zona.

Per Catella, Fondatore e Amministratore Delegato di Coima Res “i canoni prime in Porta Nuova hanno superato il livello di 550 euro/mq per destinazione terziaria ed il livello di 1.500 euro/mq per destinazione commerciale e ci si attende che questo trend positivo prosegua ulteriormente”.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.