Credito Emiliano incorpora Cassa di Risparmio di Cento. Gli advisor finanziari

Credito Emiliano incorpora Cassa di Risparmio di Cento. I negoziati sull’operazione sono stati condotti dalla banca emiliana e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, insieme alla controllata Holding Cr Cento.

Il gruppo Credem è stato affiancato, in qualità di advisor finanziario, da Vitale & Co, che ha agito con un team formato dall’executive vice chairman Daniele Sottile (nella foto), dal director Francesco Fornarelli e dall’analyst Luca Luciani.

La fondazione e la holding sono state supportate da Corradini & C., in qualità d advisor finanziario. Kpmg ha fornito la fairness opinion.

A regime, nel 2023, si stima un contributo della Cassa di Risparmio di Cento all’utile netto del nuovo gruppo superiore ai 15 milioni di euro, si legge in un comunicato, “grazie a ricavi addizionali per circa 9 milioni di euro e a risparmi sui costi per 13 milioni di euro”.

L’operazione avverrà con un concambio azionario di 0,7 azioni di Credito Emiliano per ogni azione della Cassa di Risparmio di Cento. A seguito dell’aumento di capitale che dovrà essere eseguito da Credem a supporto dell’operazione, i soci attuali della Cassa arriveranno a detenere circa il 2,85% di Credem.

Credito Emiliano incorpora Cassa di Risparmio di Cento. Gli advisor finanziari

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram