Bper Banca, aumento di capitale sottoscritto al 99,21%. Le banche dell’operazione

L’aumento di capitale di Bper Banca si è concluso con adesioni pari al  pari al 99,21% dell’offerta, per un controvalore complessivo di 795.922.725,60 euro.

L’operazione, ricorda un comunicato dell’istituto guidato da Alessandro Vandelli (nella foto), è stata curata da Mediobanca (in qualità di sole global coordinator e joint bookrunner), BofA Securities Europe e Citigroup Global Markets Limited (in qualità di co-global coordinator e joint bookrunner), J.P. Morgan Securities (in qualità di senior joint bookrunner), Banco Santander, Barclays Bank Ireland, Bnp Paribas, Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Equita Sim, Intermonte Sim, Mainfirst Bank e Mps Capital Services Banca per le Imprese (in qualità di joint bookrunner).

Durante il periodo di offerta in opzione, dal 5 al 23 ottobre, sono stati esercitati 552.724.115 diritti di opzione. I diritti di opzione non esercitati sono pari allo 0,79% del totale delle nuove azioni, per un controvalore complessivo pari a 6.335.532 euro. I diritti inoptati saranno offerti, sul mercato, tramite Equita Sim, nelle sedute del 27 e 28 ottobre, salvo chiusura anticipata.

I diritti inoptati potranno essere utilizzati per la sottoscrizione delle nuove azioni, al prezzo di 0,90 euro l’una.

Bper Banca, aumento di capitale sottoscritto al 99,21%. Le banche dell’operazione

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram