Credito Fondiario, efficace la scissione: nasce Gardant, dedicata a debt purchasing e debt servicing

Il progetto di riorganizzazione del Gruppo Bancario Credito Fondiario, che ha visto la scissione delle attività di debt purchasing e debt servicing a favore del nuovo Gruppo Gardant, e la ridefinizione della mission della Banca quale challenger bank evoluta, specializzata in soluzioni di finanziamento per PMI e corporate, è divenuto efficace dal 1° agosto 2021.
Il progetto, annunciato il 22 luglio scorso, prevede che le due realtà operino in modo totalmente segregato e indipendente.
“Le operazioni di scissione, che si sono completate con successo secondo le tempistiche previste”, afferma Panfilo Tarantelli, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Credito Fondiario. “Hanno portato alla creazione di due poli di eccellenza in due settori differenti. Sono molto soddisfatto di questo importante passo e ritengo che questo assetto consentirà ad entrambe le realtà di cogliere nuove e ulteriori opportunità di mercato. Credito Fondiario, nella nuova veste di banca moderna e innovativa rivolta alla media impresa, ha tutte le carte in regola per divenire in breve tempo un riferimento per il settore e per il tessuto industriale del Paese”.
L’Assemblea dei Soci di Credito Fondiario, riunitasi in data odierna, ha nominato i nuovi Organi sociali, così composti: Panfilo Tarantelli, Presidente del Consiglio di Amministrazione; Davide Croff, Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione e Consigliere Indipendente; Iacopo De Francisco, Amministratore Delegato e Direttore Generale; Salvatore Baiamonte, Consigliere; Claudio Battistella, Consigliere; Emanuela Da Rin, Consigliere; Paolo Vagnone, Consigliere Indipendente; Antonio Mele, Presidente del Collegio Sindacale; Giuseppina Pisanti, Sindaco Effettivo; Franco Vezzani, Sindaco Effettivo; Paolo Carbone, Sindaco Supplente; Fabio Maria Venegoni, Sindaco Supplente.

“Sono orgoglioso di guidare Credito Fondiario in questa nuova fase e di poterlo fare in qualità di Amministratore Delegato di un Consiglio di Amministrazione di altissimo profilo”, dichiara Iacopo De Francisco, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Credito Fondiario. “La banca si specializzerà in soluzioni di finanziamento per PMI e corporate, e avrà una piattaforma tecnologica evoluta, moderna e innovativa. A tutti gli effetti ci posizioneremo come una banca fintech. Stiamo finalizzando accordi con piattaforme esistenti per accelerare al massimo il go to market”.

Credito Fondiario, efficace la scissione: nasce Gardant, dedicata a debt purchasing e debt servicing

eleonora.fraschini@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram