lunedì 22 ott 2018
HomeCambi di PoltronaEquita rafforza l’investment banking con due nuovi ingressi

Equita rafforza l’investment banking con due nuovi ingressi

Equita rafforza l’investment banking con due nuovi ingressi

La divisione Investment Banking di Equita, guidata da Marco Clerici, Gaia Mazzalveri e Carlo Andrea Volpe, continua il suo percorso di crescita con l’ingresso di due nuovi professionisti senior nel team.

Si tratta nel dettaglio di Andrea Levantini (nella foto), con esperienza ultraventennale in primarie istituzioni tra cui Morgan Stanley, Deutsche Bank e JP Morgan, che si aggiunge al team in qualità di Managing Director, con particolare focus sullo sviluppo e gestione delle relazioni con la clientela istituzionale, con base a Milano e Roma, e Giuseppe Randazzo con più di quindici anni di esperienza in Lehman Brothers, Deutsche Bank e StormHarbour, che entra in Equita come Director per seguire le Financial Institutions all’interno del team dedicato.

Con riferimento all’andamento della divisione Investment Banking, Equita nel primo semestre ha agito con ruoli senior in qualità di Global Coordinator o Bookrunner in collocamenti per circa 1,5 miliardi di euro, di cui circa  1 miliardo in collocamenti di titoli azionari e circa 500 milioni in collocamenti di titoli obbligazionari. In particolare, nell’ambito dell’Equity Capital Market ha completato le Ipo delle SPAC Alp.I, SpaXs, Life Care Capital e del veicolo di permanent capital NB Aurora.

Equita ha inoltre partecipato all’aumento di capitale di Creval in qualità di Joint Bookrunner, ha gestito come unico Bookrunner l’Accelerated Bookbuilding (“ABB”) su azioni Tecnoinvestimenti per conto di Cedacri e come Joint Bookrunner il Reverse ABB (o “RABB”) su azioni Banca Popolare dell’Emilia Romagna per conto di Unipol Sai. Nell’ambito del Debt Capital Market ha invece seguito le emissioni obbligazionarie senior di Carraro, Maire Tecnimont ed Alerion.

Sul fronte delle attività di M&A e Advisory, la società guidata da Andrea Vismara ha assistito fra gli altri il fondo Elliott nella proxy fight per la nomina del Consiglio di Amministrazione di TIM, Argos Soditic nella cessione di Business Integration Partners ad Apax France, Armonia nell’acquisizione di Gruppo Servizi Associati e Ambienta nell’accordo per l’acquisizione, insieme a L Catterton, di Pibiplast.

Nel Fig il gruppo ha invece assistito fra le altre Cassa di Risparmio di San Miniato, Cassa di Risparmio di Rimini e Cassa di Risparmio di Cesena nell’OPA promossa da Cariparma, Mediocredito del Friuli Venezia Giulia nell’aumento di Capitale, nella cartolarizzazione di un portafoglio di crediti non performing e nella ricerca di un partner strategico identificato nel gruppo ICCREA e Veneto Banca in liquidazione nella cessione di Claris Leasing e Claris Factor rispettivamente a Cassa Centrale Banca e Credito Valtellinese.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.