giovedì 19 set 2019
HomePrivate EquityF2i e Marguerite acquisiscono Kpnqwest Italia

F2i e Marguerite acquisiscono Kpnqwest Italia

F2i e Marguerite acquisiscono Kpnqwest Italia

Nuova acquisizione per F2i e Marguerite. I due fondi hanno acquisito il 90% del capitale di KPNQWEST Italia dall’imprenditore Marco Fiorentino.

KPNQWEST fornisce alle aziende italiane servizi di connettività in fibra ottica, data center e cloud computing ad altissima affidabilità e prestazione. Tali servizi sono erogati tramite quattro data center proprietari, ubicati presso il “Fiber Hub” di Caldera a Milano, ed attraverso una rete di accesso in larga banda nazionale. Nel 2016 l’azienda ha generato un fatturato di circa euro 20 milioni, un margine industriale (ebitda) di euro 2,8 milioni e una posizione finanziaria netta positiva.

L’acquisizione avverrà attraverso il veicolo 2i Fiber che, detenuta all’80% dal Secondo Fondo F2i e al 20% da Marguerite, è già proprietaria del 94,1% di Infracom dopo l’acquisizione avvenuta lo scorso 27 luglio (qui la notizia) ed è sul punto di finalizzare l’acquisizione di oltre il 90% del capitale di MC-link (leggi la notizia).

Con l’acquisizione di KPNQWEST, il fondo guidato da Renato Ravanelli (nella foto) e Marguerite -fondo lussemburghese creato con il sostegno di sei istituzioni finanziarie pubbliche europee, fra le quali anche Cassa Depositi e Prestiti, e della Commissione Europea – aumenteranno la propria presenza nel settore delle telecom in Italia. L’idea di F2i e Marguerite è quella di integrare MC-link, Infracom e KPNQWEST in un’unica piattaforma tramite la quale aggregare altri operatori attivi nel frammentato mercato dei servizi di telecomunicazione rivolto alla clientela business. L’obiettivo è dar vita a un player nazionale dotato di forti competenze manageriali, solidità finanziaria e di adeguati livelli di efficienza e qualità del servizio, operante nel mercato dei servizi di accesso alla rete internet e nei servizi cloud a valore aggiunto.

Il closing dell’operazione è previsto entro la fine del mese di ottobre ed è subordinato al verificarsi di alcune condizioni sospensive tra cui l’approvazione da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Con questa acquisizione sale a 18 il numero di società operanti negli otto comparti del settore infrastrutturale in cui sono attualmente investiti i Fondi gestiti da F2i. A livello aggregato e su base annua, tale piattaforma genera oltre 3,1 miliardi di euro di fatturato, un margine industriale (ebitda) di circa 1,2 miliardi di euro e occupa 13 mila addetti. Per Marguerite invece la transazione rappresenta anche il diciottesimo investimento in 12 differenti Paesi dell’UE.

Nell’operazione Analysys Mason ha agito in qualità di consulente industriale per i fondi mentre KPMG ha condotto le attività di due diligence contabile e fiscale.

KPNQWEST è stata assistita da Vincenzo Bruni in qualità di M&A advisor.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.