Fondo Agroalimentare Italiano vende Sfoglia Torino alla famiglia fondatrice

Il Fondo Agroalimentare Italiano (Fai), con i manager Francesco Orazi (nella foto9 e Alfredo Cicognani, ha completato con successo la sua prima uscita con la vendita della sua partecipazione in Sfoglia Torino alla famiglia fondatrice e al ceo Enzo Perrino. 

Fai ha investito in Sfoglia Torino nel 2017 e al fianco del ceo Perrino e della sua famiglia ha portato avanti due successive acquisizioni, di Righi e Idea Quick, che hanno rafforzato la gamma di prodotti i canali di distribuzione di Sfoglia Torino e hanno triplicato le vendite del gruppo raggiungendo quasi 30 milioni di euro. Il gruppo ha inoltre rafforzato il proprio centro direzionale, a Buttigliera D’Asti, in modo da poter supportare gli ulteriori piani di crescita dell’azienda.

Il Fondo Agroalimentare Italiano ha chiuso la propria raccolta a dicembre 2019 con un importo complessivo di 55 milioni di euro. Fai ha già mobilitato più di 33 milioni completando sei operazioni principali. Il fondo dovrebbe realizzare altri tre o quattro investimenti nei prossimi mesi in quanto “diverse opportunità sono già in fase di analisi”, si legge nella nota.

Fondo Agroalimentare Italiano vende Sfoglia Torino alla famiglia fondatrice

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram