Ifis, ok da Banca d’Italia all’acquisizione di Fbs

Via libera da Banca d’Italia a Banca Ifis per l’acquisizione del controllo di Fbs, annunciata nel maggio scorso (leggi la notizia su financecommunity.it), società che opera nel settore degli npl come operatore specializzato in attività di servicing (master and special services), gestore di portafogli di NPL garantiti e non, consulente in attività di due diligence e investitore autorizzato in operazioni su npl.

Con questa operazione, la banca guidata da Giovanni Bossi (nella foto) punta a realizzare una piattaforma integrata di investimento e asset management nel mercato italiano degli npl e offrire un servizio completo – di sola gestione o investimento o un mix delle due – in tutte le categorie del credito deteriorato.

L’operazione riguarda il 90% del capitale di Fbs cheentrerà a far parte del Gruppo Banca IFIS a partire dal 2019. Paolo Strocchi, azionista di maggioranza di FBS sin dalla fondazione, resta amministratore delegato e socio, insieme al top management, con una quota complessiva del 10%.

Ifis, ok da Banca d’Italia all’acquisizione di Fbs

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram