InnovHeart, round da 20 milioni. Panakes, Cdp e Indaco si affiancano a Genextra

InnovHeart, societá che sviluppa nuovi sistemi per la sostituzione transcatetere della valvola mitrale (Tmvr), ha chiuso un round di finanziamento da 20 milioni di euro, sottoscritto da Genextra, unico investitore dal 2015, e da un sindacato guidato da Panakes Partners, con Cdp Venture Capital e Indaco Venture Partners.

A sostegno di questo round B di finanziamento, Barbara Castellano (ex Sorin) si unirà al consiglio di amministrazione di InnovHeart per rappresentare Panakes Partners.

Fondata nel 2015 da Giovanni Righini, ricorda un comunicato, la società ha uffici in Italia e a Boston, Massachusetts.

I proventi del finanziamento “verranno utilizzati per completare la valutazione clinica first-in-human della valvola Saturn Tmtv, utilizzando un approccio trans-apicale”. Il round, inoltre, “consentirà a InnovHeart di finalizzare lo sviluppo del sistema di delivery trans-settale, che utilizza la stessa tecnologia della valvola Saturn”.

Federica Draghi (nella foto), investment director di Genextra, sottolinea che la società di venture capital “continuerà a supportare InnovHeart verso i traguardi significativi che l’azienda sta per conseguire, portando in clinica la valvola Saturn Tmvr, sia nella versione trans-apicale, sia trans-settale”.

InnovHeart, round da 20 milioni. Panakes, Cdp e Indaco si affiancano a Genextra

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram