giovedì 28 mag 2020
HomePrivate EquityInvestindustrial con Lazard compra Htl Strefa

Investindustrial con Lazard compra Htl Strefa

Investindustrial con Lazard compra Htl Strefa

Seconda operazione in pochi giorni per Investindustrial. Attraverso una controllata, il fondo di Andrea Bonomi, affiancato da Lazard, ha siglato un accordo finalizzato all’acquisizione dell’intero capitale di HTL Strefa da EQT.

HTL, azienda leader nel settore medtech, sviluppa, produce e distribuisce dispositivi medici pungidito (lancette di sicurezza, lancette personali e aghi penna per le iniezioni di insulina). Il perfezionamento dell’operazione, soggetta all’approvazione delle autorità competenti, è atteso nel terzo trimestre 2018.

Successivamente all’acquisizione, HTL verrà aggregata con PIC, la divisione healthcare di Artsana, gruppo controllato da holdings di Investindustrial dal 2016 e partecipato dalla famiglia Catelli.

La famiglia Catelli resterà azionista di minoranza della società che controllerà PIC e HTL. La holding del nuovo gruppo sarà presieduta da Claudio De Conto (attuale CEO di Artsana), mentre Mikkel Danvold manterrà la carica di Amministratore Delegato per guidare la società nella prossima ambiziosa fase del piano di sviluppo.

Fondata nel 1994, HTL è nota per l’invenzione della lancetta di sicurezza – dispositivo medico per il prelievo del sangue capillare – e oggi è leader assoluto a livello globale in tale segmento di mercato, nonché secondo player in quello delle lancette personali.

Dal 2014 HTL è inoltre attiva nel mercato in forte espansione degli aghi penna e degli aghi penna di sicurezza registrando tassi di crescita sostenuti.

La combinazione di PIC nel settore del consumer health con la tecnologia medicale di HTL permetterà al nuovo gruppo di diventare un player realmente internazionale in grado di servire al meglio clienti e partner nei settori della gestione del diabete e dell’automedicazione, offrendo una gamma completa di dispositivi altamente specializzati nella gestione del diabete, con una presenza commerciale in oltre 100 paesi e 1.800 dipendenti.

HTL genera 80 milioni di euro di fatturato all’anno con attività in Polonia, sedi a Zurigo, Varsavia e Atlanta nonché una presenza commerciale diretta in Germania, Cina, Francia e Brasile. HTL è una società medtech ad elevato tasso di crescita, pioniera nello sviluppo di prodotti medicali indispensabili e ben posizionata per cogliere le opportunità di crescita offerte da questo settore altamente attrattivo. Il mercato mondiale dei dispositivi medici taglienti è infatti previsto in crescita del 7% annuo per un giro d’affari pari a 7 miliardi di euro atteso entro il 2022. Si stima inoltre che tale mercato arrivi a contare 642 milioni di persone entro il 2040 (rispetto ai 415 milioni del 2015).

Il contratto di garanzia relativo al finanziamento per la creazione del Gruppo PIC/HTL è stato interamente sottoscritto da UniCredit, la quale rivestirà il ruolo di Sole Global Coordinator. Per Lazard ha agito un team composto dal ceo Marco Samaja (nella foto), Giuliano Guarino, Saverio Pizzurro e Caterina Crociata.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.