lunedì 26 ago 2019
HomePrivate EquityMarguerite al fianco di Italgas negli investimenti in Sardegna. Gli advisors

Marguerite al fianco di Italgas negli investimenti in Sardegna. Gli advisors

Marguerite al fianco di Italgas negli investimenti in Sardegna. Gli advisors

Il fondo infrastrutturale europeo Marguerite II ha sottoscritto un accordo per l’ingresso nell’azionariato di Medea e Medea Newco, le società del gruppo Italgas che operano in Sardegna nell’ambito della distribuzione e della vendita di gas.

Marguerite II, ricorda un comunicato, è partecipato dalla Banca europea degli investimenti (Bei), da Cassa Depositi e Prestiti (Cdp), dalla francese Caisse des Dépôts Group, dalla polacca Bgk, dalla tedesca KfW e dalla spagnola Ico. Il fondo è stato lanciato nel 2017 per sostenere lo sviluppo dei progetti nei settori dell’energia, delle rinnovabili, dei trasporti e delle infrastrutture digitali, contribuendo all’attuazione delle
principali politiche comunitarie in materia di cambiamenti climatici, sicurezza energetica e reti transeuropee.

Marguerite II è stato assistito da Santander Corporate & Investment Banking in qualità di advisor finanziario, con un team composto da Stefano Cannizzaro (managing director), Roberto Segantin (vice president), Luca Bidut (associate), Giovanni Labombarda (analyst) e Angelo Montalbano (analyst). PwC ha svolto la financial, tax & payroll due diligence, con un team formato da Angela Bellomo e Ignazio Cirillo. 

Brattle si è occupato della regulatory due diligence, con un team composto da Franco Lo Passo e Marcella Fantini. Poeyry ha svolto la technincal due diligence, con un team formato da Antonio Michelon e Gabriele CapezzeraWlllis Tower Watson, infine, si è occupato dell’insurance due diligence, con un team composto da Nicola Ronconi e Rob Drummond.

Medea serve 45mila clienti (momentaneamente alimentati a gpl) e ha in corso la realizzazione delle reti di distribuzione cittadine del gas in 10 bacini sui 19 totali in concessione. In vista dell’introduzione del gas naturale e in conformità agli obblighi previsti dalla disciplina dell’unbundling funzionale, Medea ha avviato lo scorporo del ramo d’azienda relativo alle attività di vendita e il conferimento a un soggetto societario, provvisoriamente denominato Medea Newco.

Ai fini dell’operazione, il valore (enterprise value) attribuito al 100% degli asset detenuti da Medea (Italgas) è pari a 91,2 milioni di euro, a cui va aggiunto il valore delle acquisizioni effettuate nel corso del 2019 del ramo d’azienda di Isgas, titolare delle concessioni per la distribuzione del gas nei comuni di Cagliari, Nuoro e Oristano.

L’accordo prevede che Marguerite II – l’operatore è guidato dall’amministratore delegato Nicolas Merigo – acquisisca il 48,15% del capitale sociale di Medea e Medea Newco, attraverso un investimento iniziale di circa 25 milioni di euro e successivi aumenti di capitale, per complessivi 44 milioni di euro circa, destinati a finanziare pro-quota gli investimenti previsti per l’isola dal piano industriale Italgas 2019-2025.

Italgas, guidata dall’amministratore delegato Paolo Gallo (nella foto), è il principale operatore del settore della distribuzione del gas in Sardegna, presente in circa un terzo dei bacini in cui è suddivisa l’isola e un piano di investimenti di 500 milioni di euro entro il 2025, che ha permesso di posare oltre 200 chilometri di condotte e di alimentare un indotto che ha creato circa 600 nuovi posti di lavoro.

Per leggere gli advisors legali visitate Legalcommunity.it

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.