Minibond, seconda emissione per Regione Puglia, UniCredit arranger, Cdp e Mediocredito investitori

La Regione Puglia, attraverso Puglia Sviluppo, in collaborazione con UniCredit (in qualità di arranger) ha concluso la a seconda emissione di minibond, che, sommata alla prima, genera un portafoglio totale di oltre 52 milioni di euro. Cassa Depositi e Prestiti e Mediocredito Centrale agiscono in qualità di investitori istituzionali, sostenendo finanziariamente il progetto.

 

A questa seconda emissione, si legge in un comunicato, hanno partecipato sei imprese, provenienti da quasi tutte le province della Puglia.  Si tratta di Gelesis, Casa di Cura Petrucciani, Itel Telecomunicazioni, Dream Project, Cedat85 e RossoGargano.

 

“Le imprese pugliesi stanno utilizzando i minibond per accelerare i loro obiettivi di crescita”, sottolinea il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (nella foto). “C’è chi, nonostante il contesto, riesce a guardare avanti e a progettare nel territorio della Puglia uno sviluppo che avrà effetti a livello nazionale e internazionale. Quando fu avviata la prima emissione, a giugno di quest’anno, eravamo usciti dal lockdown. Allora ci sembrò che i minibond sarebbero tornati utili anche come strumento per la ripartenza. Adesso ne abbiamo la certezza”.

Minibond, seconda emissione per Regione Puglia, UniCredit arranger, Cdp e Mediocredito investitori

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram