Nasce la fondazione illimity

Illimity Bank ha dato vita alla fondazione illimity con l’obiettivo di creare nuovi spazi di inclusione, coesione e benessere condiviso anche attraverso la rigenerazione di asset immobiliari da destinare a progetti di utilità sociale e con forte attenzione ai temi di sostenibilità (ESG).

La fondazione è guidata da un Consiglio di Amministrazione attento alle tematiche sociali, di sostenibilità (ESG) e di rigenerazione urbana ed è composto dal Presidente Giancarlo Bruno e dai Consiglieri Cristina Gabetti, Isabella Falautano, Paolo Mazzoleni e Francesco Mele, mentre opera come segretario e direttore generale Giovanni Lombardi.

La fondazione è ente distinto e indipendente dal Gruppo illimity, banca nata con una missione chiara: riconoscere e valorizzare il potenziale di persone, famiglie e imprese. Generare valore per illimity non significa semplicemente fare utili, ma essere utili. Questa missione, profondamente radicata in illimity, viene confermata dalla creazione della fondazione illimity, che saprà riconoscere il potenziale di asset immobiliari da trasformare in nuovi spazi che possano ricreare valore per la collettività.

La fondazione illimity opererà su scala nazionale tramite partnership ponendosi quale catalizzatore e abilitatore di un ecosistema di imprese sociali, enti no profit, soggetti pubblici e privati interessati a sostenere specifici progetti legati all’immobile rigenerato. L’aggregazione di interessi, l’identificazione di bisogni comuni e lo sviluppo di nuove reti e relazioni da innestare nello spazio rigenerato guideranno la creazione di sinergie da porre al servizio della comunità.

Corrado Passera (nella foto), CEO di illimity, ha dichiarato: «La fondazione illimity ben si inquadra nella identità della nostra banca: valorizzare potenziali nascosti, fare utili facendo cose utili. Con l’iniziativa della fondazione vogliamo riaffermare questa missione di utilità sociale, profondamente sentita in tutto il Gruppo, puntando a ridare valore ad attivi che già esistono, riconoscendone il potenziale. I progetti promossi dalla fondazione avranno, infatti, l’obiettivo di reinventare gli spazi per trasformarli in luoghi di inclusione in grado di generare un impatto positivo e sostenibile sulle comunità anche attraverso un ecosistema di partnership molto aperto».

La fondazione, anche attraverso i propri partner, definirà e promuoverà progetti per generare valore sociale, riqualificando asset immobiliari e creando benefici per le comunità e le imprese, anche in collaborazione con centri studi, istituti e università. Progetti ad impatto sociale, dall’housing sociale alla creazione di nuovi spazi di inclusione, coesione, valore condiviso e benessere comune.

Nello svolgimento della sua attività, la fondazione si avvarrà della collaborazione di professionisti di grande esperienza nella progettazione sociale e nelle iniziative di finanza d’impatto, oltre al contributo del personale di illimity, che presterà anche servizi di supporto tecnico, amministrativo e operativo e fornirà gli strumenti necessari allo svolgimento dell’attività della fondazione. Inoltre, la Banca sosterrà finanziariamente le attività della fondazione, che potrà anche beneficiare di contributi privati.

Nasce la fondazione illimity

nicola.dimolfetta@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram