giovedì 04 mar 2021
HomeCorporate Finance/M&AOaktree acquisisce la maggioranza di Col. Gli advisor finanziari e le banche

Oaktree acquisisce la maggioranza di Col. Gli advisor finanziari e le banche

Oaktree acquisisce la maggioranza di Col. Gli advisor finanziari e le banche

L’operatore di private equity Oaktree Capital Management ha acquisito la maggioranza di Col Giovanni Paolo (Col), azienda attiva nella fornitura di componenti e soluzioni avanzate per reti elettriche intelligenti di alta e media tensione.

Lincoln International ha condotto l’intero processo, agendo come m&a advisor esclusivo per gli azionisti di Col e come debt advisor per Oaktree. L’operazione bilaterale, si legge in un comunicato, “è stata originata e interamente condotta da Lincoln International, dalla fase di preparazione alla fase di negoziazione e della strutturazione del finanziamento”.

Lincoln International ha agito con un team formato da Saverio Rondelli (Ceo Italy and head of M&A – nella foto), Daniele Candiani (head of debt advisory Italy), Matteo Cupello, Alberto Dipaola e Pierluigi Pauciulo.

EY ha svolto il ruolo di advisor su accounting and tax, operando con due team formati da Daniela Gianni, Matteo Cislaghi e Fernando Origo (accounting), Savino Tatò e Alessandro Pina (tax).

LEK è stato il consulente per gli aspetti commerciali del deal, Ramboll per quelli ambientali e Aon per gli aspetti assicurativi.

Il financing è stato concesso da un pool di banche composto da Intesa Sanpaolo (MLA, bookrunner e agente), che ha agito con un team formato da Vincenzo Ragone e Silvia Lastrucci, Banca Ifis (MLA & bookrunner), che ha visto sul deal Alfonso Fanelli, Antonella Logoluso e Nicolò De MartinoCredit Agricole (MLA & bookrunner) – Gianluca Pagano, Paolo Catarozzo e Antonio Lo Vecchio – e UBI Banca (MLA & bookrunner), con un team composto da Diego Napolitano, Stefano Pavesi Bianchi e Graziella Germagnoli.

Gli azionisti e il management attuale (Alessandro Col è l’amministratore delegato) rimarranno coinvolti nel business e lavoreranno al fianco di Oaktree – che sul deal ha visto agire un team guidato dal managing director Francesco Giuliani – “per espandere ulteriormente il business a livello nazionale e internazionale”.

Col ha archiviato l’ultimo esercizio con un fatturato di circa 90 milioni e un ebitda di 25 milioni. I termini finanziari della transazione non sono stati resi noti.

Oaktree è una società di investimenti alternativi, con 140 miliardi di dollari in asset in gestione al 30 settembre scorso.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?