Orange Capital conquista La Sanfermese. Advisor è Ubs

Orange Capital Development, attraverso la sicar Wealth Venture Fund, si aggiudica la maggioranza di La Sanfermese, società italiana che produce ingredienti destinati ai mercati meat-analogue e dairy alternative, dopo aver spuntato l’esclusiva lo scorso aprile.

A cedere è stata la famiglia Pelladoni in un’asta gestita da Ubs con un team composto da Daniele Camicia, Yasser Abouabid e Tommaso Pazienza e guidato da Franco Cappiello.

Orange Capital Development è un veicolo di investimento di private equity sponsorizzato da aziende del Sud Est asiatico interessate a investire in Europa o a investire su scala globale in partnership con investitori europei. Il focus è nel settore delle energie rinnovabili, biocarburanti e oleochimica.

Obiettivo del fondo è di internazionalizzare La Sanfermese e rafforzarla nei più importanti settori agro-alimentari. L’azienda ha radici che risalgono al 1770 a San Fermo di Piubega (Mantova), come la storia della famiglia di mugnai Pelladoni. Nel 1974 i fratelli Alfredo, Fernando ed Eugenio danno vita a La Sanfermese per seguire da vicino gli imprenditori agricoli, fornendo loro i mezzi tecnici e valorizzando le loro produzioni attraverso il conferimento diretto. Nel 1985 nasce La Sanfermese spa e negli anni si posiziona fra le prime aziende in Europa a introdurre la coltivazione della soia nel centro nord d’Italia. L’azienda ha chiuso il 2018 con ricavi per 46,13 milioni di euro, un ebitda di 1,67 milioni e una posizione finanziaria netta di 13,52 milioni.

 

Orange Capital conquista La Sanfermese. Advisor è Ubs

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram