Orienta Capital Partners diventa nuovo azionista di maggioranza di Cristallina: tutti gli advisor

Orienta Capital Partners, società specializzata in investimenti in PMI italiane, attraverso il Club Deal Fonti Italiane, ha acquisito la maggioranza assoluta (57,8%) di Cristallina Holding S.p.A., produttore italiano di acque minerali a cui fanno capo i brand Goccia di Carnia e Pejo.

Ad agosto 2019 Fonti Italiane era entrata con una quota di minoranza nel capitale di Cristallina, holding controllata da AVM Gestioni SGR con un gruppo di investitori privati. Oggi Orienta rinforza il suo impegno in Cristallina attraverso un nuovo investimento, grazie al quale raggiunge la maggioranza assoluta nell’intento di dare un ulteriore impulso ai piani di sviluppo del Gruppo.

Mario Gardini, presidente di Orienta Capital Partners, ha commentato: «Con questo nuovo assetto di capitale – in cui noi deteniamo la maggioranza, affiancati da primari investitori con cui abbiamo già collaborato – il nostro focus si concentrerà sull’accelerazione della crescita e dello sviluppo di Cristallina. In questi anni il Gruppo ha già dimostrato la capacità di perseguire gli obiettivi del piano industriale, integrando con efficacia prodotti e brand di ottima qualità e intendiamo sviluppare queste potenzialità anche grazie ad acquisizioni con l’obiettivo di allargare e diversificare l’offerta ed i mercati e canali di riferimento».

Investono nell’operazione, oltre a Fonti Italiane, anche primari investitori finanziari e istituzionali quali Friulia, la Finanziaria del Friuli Venezia Giulia, Indigo Capital, Talent Acque, società controllata dal Fondo Talent EuVECA gestito da AVM Gestioni SGR, e Samuele Pontisso, oggi Amministratore Delegato del Gruppo Cristallina.

Daniele Candiani

L’operazione è stata perfezionata con la collaborazione degli studi legali Gitti&Partners (Vincenzo Giannantonio, Giacomo Pansolli) che ha assistito Orienta, LCA (Edoardo Calcaterra) che ha assistito i venditori e Pavia Ansaldo (Alberto Bianco) che ha affiancato l’Amministratore Delegato. Le Due Diligence sono state effettuate da Grant Thornton, per parte finanziaria (Stefano Marchetti), fiscale (Gianni Bitetti) e commerciale (Sante Maiolica). Lincoln International (con Daniele Candiani e Matteo Cupello) ha agito in veste di debt advisor.

OLB (Giacomo Petrobelli e Rachele Manti) ha agito in qualità di banca finanziatrice del debito senior assistita dallo studio legale Simmons&Simmons (Davide D’Affronto, Nicholas Lasagna). Indigo Capital ha sottoscritto un prestito obbligazionario assistita dallo studio legale Gitti&Partners (Domenico Patruno).

Orienta Capital Partners ha realizzato dal 2017 otto investimenti oltre a Cristallina: Sidac (flexible packaging), recentemente venduta a Schur Flexibles Group, Bassini 1963 e Glaxi Pane (Prodotti da forno surgelati), FA (Aeroporto di Forlì), Passione Unghie (cosmetica), Virosac (sacchetti di plastica biodegradabili), New Penta (nutraceutica), LMA (aerospace).

Orienta Capital Partners diventa nuovo azionista di maggioranza di Cristallina: tutti gli advisor

nicola.dimolfetta@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram