Redfish Longterm Capital investe in Convergenze

Redfish Longterm Capital (RFLC), private equity guidato da Paolo Pescetto (nella foto), ha acquisito il 12,5% di Convergenze, operatore di tecnologia integrato attivo nei settori telecomunicazioni, energia, e-mobility. Contestualmente, la famiglia Pingaro, che già deteneva la maggioranza dell’azienda, ha aumentato la sua quota del 12,5%. A chiusura dell’operazione, l’azionariato di Convergenze è quindi composto per il 62,5% da Rosario e Grazia Pingaro, per il 12,5% da Redfish Longterm Capital e per il 25% da Sage Gestioni.

L’operazione, spiega una nota, ha l’obiettivo di supportare la crescita e lo sviluppo della società nel lungo periodo, anche in un’ottica di un miglioramento continuo delle performance, dopo un 2019 caratterizzato da una importante crescita di tutti gli indicatori economici e della marginalità, evidenziando un valore della produzione e un EBITDA in crescita rispettivamente del 21% e del 26,4% rispetto al 2018.

Convergenze vuole continuare a consolidare la sua leadership nel territorio del Cilento e proseguire nel progetto di espansione a livello nazionale, già avviato ad inizio luglio con l’inaugurazione di un primo punto di presenza in Trentino Alto-Adige.

RedFish LongTerm Capital S.p.A. è una holding di partecipazioni che investe in PMI ad elevato potenziale e con piani di crescita importanti, affiancando gli imprenditori nella realizzazione delle strategie di sviluppo. La società, la prima a fare raccolta tramite crowdfunding (leggi qui la storia), è attualmente in campagna di equity crowdfunding sul portale italiano Opstart con un target di raccolta di 8 milioni di euro.

Redfish Longterm Capital investe in Convergenze

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram