lunedì 08 mar 2021
HomeIPO (De-listing/Dual-listing)La biotech Philogen verso Mta, prezzo indicativo 15-18 euro. Gli advisor

La biotech Philogen verso Mta, prezzo indicativo 15-18 euro. Gli advisor

La biotech Philogen verso Mta, prezzo indicativo 15-18 euro. Gli advisor

Tornano le quotazioni sul listino principale di Piazza Affari. La società biotecnologica Philogen ha annunciato di aver fissato l’intervallo di valorizzazione indicativa dell’offerta di azioni tra 15 e 18 euro, corrispondente a una capitalizzazione post aumento di capitale compresa tra 609,2 e 731 milioni di euro.

Nell’ambito dell’offerta, Goldman Sachs International e Mediobanca agiscono in qualità di joint global coordinator e joint bookrunner. Stifel Europe Bank operai n qualità di co-bookrunner. Mediobanca svolge anche il ruolo di sponsor per l’ammissione a quotazione delle azioni sul MTA. La società incaricata della revisione legale dei conti di Philogen è Kpmg.

L’intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico, ante aumento di capitale, è compreso tra circa 548,3 milioni e circa 657,9 milioni.

L’offerta ha per oggetto massime 4.061.111 azioni, rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione, pari al 10% del capitale. E’ prevista la concessione di un’opzione greenshoe ai global coordinator da parte degli azionisti Nerbio e Dompè Holdings, pari al 10% dell’offerta.

Philogen, ricorda un comunicato, “è un’azienda italo-svizzero attiva nel settore delle biotecnologie, specializzata nella ricerca e sviluppo di prodotti farmaceutici per il trattamento di patologie ad alto tasso di letalità. Di fatto, il gruppo scopre e sviluppa principalmente farmaci antitumorali mirati, sfruttando ligandi ad alta affinità per makers tumorali (chiamati anche antigeni tumorali). Questi ligandi – anticorpi monoclonali umani o piccole molecole organiche – vengono identificati tramite le tecnologie di Antibody Phage Display Libraries e DNA-Encoded Chemical Libraries”.

Il portafoglio prodotti del gruppo è composto da prodotti terapeutici a base di anticorpi e piccole molecole organiche che si trovano in vari stadi di sviluppo clinico, e  da vari programmi preclinici che sono fondamentali per un’innovazione continua dell’azienda nel futuro. I due prodotti candidati proprietari più avanzati sono Nidlegy e  Fibromun, che hanno almeno un’indicazione terapeutica in Fase III di sperimentazione clinica.

Nidlegy è un farmaco immunoterapeutico utilizzato per il trattamento del melanoma resecabile localmente avanzato. Fibromun è una proteina di fusione anticorpo-citochina sviluppato per il trattamento dei sarcomi metastatici dei tessuti molli e del glioblastoma multiforme.

Se andasse in porto, la quotazione di Philogen sarebbe la prima su Mta dal giugno scorso, quando Gvs approdò a Piazza Affari, facendo pensare a un rilancio delle ipo che, in realtà, non si è verificato per via della seconda ondata di contagi da coronavirus Covid-19 e relativi provvedimenti che hanno stroncato sul nascere la ripresa economica del secondo trimestre del 2020. Ora, pur tra mille cautele legate alle varianti del virus, i piani vaccinali, i programmi di aiuti e incentivi economici e la nuova fase politica italiana sembrano aver creato le base per una ripresa economica duratura e riportato il sereno sui mercati. Come sempre, le ipo costituiscono il segnale premonitore, in un senso o nell’altro, che il ciclo economico sta entrando in una nuova fase. Philogen, insomma, auspicabilmente dovrebbe aprire la strada ad altre quotazioni sul listino principale di Piazza Affari.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.