lunedì 08 mar 2021
HomeEmissioni ObbligazionarieNexi colloca un bond convertibile da 1 miliardo. Le banche dell’operazione

Nexi colloca un bond convertibile da 1 miliardo. Le banche dell’operazione

Nexi colloca un bond convertibile da 1 miliardo. Le banche dell’operazione

Nexi ha collocato un prestito obbligazionario senior unsecured equity-linked, con scadenza 2028 e importo complessivo da 1 miliardo di euro.

BofA Securities Europe, J.P. Morgan, Credit Suisse Securities (con un team guidato da Paolo Celesia, head of Ecm e debt capital markets – nella foto), Sociedad de Valores, HSBC Continental Europe e IMI-Intesa Sanpaolo agiscono in qualità di joint global coordinator e joint bookrunner. Citigroup Global Markets, Deutsche Bank, Mediobanca, Morgan Stanley & Co. International e UniCredit Bank hanno agito in qualità di joint bookrunner.

Le obbligazioni, si legge in un comunicato della paytech guidata da Paolo Bertoluzzo, “saranno convertibili in azioni ordinarie dell’emittente subordinatamente all’approvazione di una delibera di un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione da riservare esclusivamente al servizio della conversione delle predette obbligazioni”.

Il prezzo di conversione iniziale sarà di 24,5525 euro, incorporando un premio di conversione del 52,50% al di sopra del reference share price di 16,10 euro. Le obbligazioni non corrisponderanno interessi.

L’operazione, sottolinea Nexi, “rappresenta il più grande collocamento equity-linked denominato in euro e con il più alto premio di conversione sul mercato italiano dal 2015 e il più grande mai effettuato da parte di una digital payments company europea”.

Nexi avrà diritto di rimborsare in toto, ma non in parte, i bond al valore nominale a partire dal giorno che cade cinque anni e quindici giorni di negoziazione dopo la data di emissione. A ciascun investitore sarà concessa la facoltà di richiedere il rimborso anticipato al valore
nominale, al verificarsi di un change of control o di un free float event.

I proventi derivanti dal collocamento, aggiunge la nota, “saranno utilizzati per finanziare parte dell’indebitamento di Nets in essere al momento della fusione comunicata al mercato il 15 novembre scorso e/o per il perseguimento dell’attività caratteristica dell’emittente”.

Contestualmente al collocamento dei bond, le banche impegnate nell’operazione hanno effettuato un collocamento accelerato di azioni ordinarie Nexi per conto dei sottoscrittori delle obbligazioni che intendano procedere con la vendita allo scoperto con finalità di hedging relativamente al rischio di mercato derivante dall’investimento nelle obbligazioni. 

Nexi presenterà richiesta di ammissione delle obbligazioni alla negoziazione sul mercato Vienna MTF, gestito dalla Borsa di Vienna, entro novanta giorni dalla data di emissione.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.